termometro con vicino una donna che per il caldo si tocca la testa

Possiamo ormai definirlo il maggio più freddo degli ultimi 32 anni, infatti, è dal 1987 che non assistiamo a queste temperature. Non manca, però molto tempo per l’estate. Secondo le proiezioni del sito Ilmeteo.it a fine maggio si dovrebbe assistere a un significativo e stabile miglioramento delle condizioni; sembra, infatti, che si stia preparando ad abbattersi sul cuore dell’Europa, Italia compresa, un’ondata di caldo africano che vedrà punte fino ai 40 gradi.

L’ondata di caldo, proveniente dall’Africa, sta interessando in questo periodo le regioni periferiche dell’Europa. La situazione è quindi quella di un’Europa centrale fredda e una periferica calda; immagine ben rappresentata dalle regioni centrali che stanno registrando temperature al di sotto dei 10° rispetto alla media stagionale e dalle regioni periferiche, ad esempio la Russia, dove si registrano invece punte di 15° superiori alla media stagionale. Vediamo nel dettaglio la situazione dell’Europa e l’arrivo di quest’ondata di calore.

Il caldo si sposta dalla periferia al centro dell’Europa

La corrente di alta pressione che interesserà verso la fine di maggio l’Europa centrale, sta vedendo coinvolta la periferia del continente. Spagna e Portogallo sono nel pieno di un caldo atipico: si registrano temperature oltre i 35° e, in alcuni casi anche oltre i 40°. A essere colpite dalle fiamme estive saranno anche la Russia e l’Inghilterra: in Russia si toccano punte di 30 °, temperature decisamente anomale per la regione. Il sito ilmeteo.it individua nella configurazione sinottica a Omega della corrente di alta pressione la causa di queste forti ondate di calore sulle regioni orientali e occidentali. La corrente calda è destinata a spostarsi dalla periferia al centro dell’Europa già dal prossimo fine settimana e andrà a colpire inizialmente le regioni meridionali. Le condizioni stabili e durature si vedranno, però, soltanto nell’ultima settimana di maggio e si apriranno le porte per l’estate e per i primi bagni.

Il caldo estivo anche nella nostra penisola

Intanto nella nostra penisola ci aspetta ancora una settimana turbolenta per il passaggio della perturbazione atlantica. Sul finire di questo weekend assisteremo, però, anche noi ad una risalita della corrente di alta pressione che inizierà a portare il bel tempo. Inizialmente l’ondata di caldo interesserà il Sud che raggiungerà picchi di 30 °, successivamente dal 22 maggio arriverà a catena nelle regioni del Nord. La corrente africana farà registrare punte di 20° su gran parte della pianura padana, mentre il vero caldo estivo si avrà in Sicilia con punte di 40°. Il caldo andrà peggiorando con l’arrivo di giugno e diventerà, con il passare del tempo, sempre più umido e afoso.