francesca-de-andrè

Non è buon momento per Francesca De Andrè, la nipote del noto cantautore genovese, che da qualche tempo è in gara al Grande Fratello. Mentre lei è dentro la casa è sotto accusa il suo fidanzato, Giorgio Tambellini, secondo alcuni fedifrago. A Giorgio è stata prima attribuita una liaison con Roxy Zamboni e poi una scappatella con una mora, di cui esistono prove concrete come foto o video, al momento in mano a Barbara D’Urso.

Non sono solo gli affari di cuori che dovrebbero preoccupare la De Andrè, ma anche il business vero e proprio.

Un noto brand di accessori di cui Francesca è testimone, Alviero Rodriguez, ha voluto prendere le distanze dalla gieffina, in più occasioni tacciata di violenza verbale e intolleranza.

Francesca “la bulla”

Sin dal suo ingresso nella casa del Grande Fratello Francesca De Andrè si è fatta notare per il suo temperamento aggressivo e da molti definito arrogante. Spesso si è scagliata contro gli altri inquilini, cedendo alla rabbia e all’insofferenza. In particolare numerosi sono stati gli scontri con Mila Suarez, con la quale -a quanto pare- si contendeva le attenzioni del bel modello Gennaro Lillio.

francesca-de-andrè-gf
Francesca De Andrè al Grande Fratello

Il pubblico da casa sembra non apprezzare questo lato di Francesca, che sui social è diventato oggetto di commenti e critiche.

La decisione di Alivero Rordriguez

Anche Alviero Rodriguez, marchio di abbigliamento di cui Francesca De Andrè è sponsor, ha ricevuto delle segnalazioni sui comportamenti poco appropriati della gieffina. A seguito di ciò il brand ha deciso di dissociarsi da questo percorso della De Andrè all’interno della Casa, poiché i suoi atteggiamenti non incarnano i valori di tolleranza e comprensione di ogni diversità.

Così Alviero Rordiguez non solo ha emanato un comunicato per prendere le distanze dalla gieffina, ma ha voluto anche condividere questo suo pensiero sui social, attraverso un post Instagram.

A seguito di segnalazioni ci teniamo a precisare che tutto il team si dissocia dai comportamenti della Signora Francesca De Andrè” si legge nel comunicato condiviso. “Da sempre utilizziamo la comunicazione come strumento principale per combattere razzismi e ogni tipo di diversità. Crediamo fortemente nei giudizi costruttivi e non negli insulti gratuiti”.

Al momento, tra le mura di Cinecittà, la De Andrè non sa niente dell’accaduto e dei provvedimenti della casa di cui presta il volto. Quale sarà a sua reazione quando ne sarà messa al corrente?