matteo salvini evidenza

Al momento i numeri parlano chiaro: la Lega è primo partito con il 34%, a seguire il PD con il 23%, mentre crolla il MoVimento 5 stelle con il
17 %.

Il voto alle Europee

Ormai sono state scrutinate il 95,90% delle sezioni (59.055/61.576) e i risultati danno vittorioso il partito di Matteo Salvini che già ieri sera festeggiava la sua vittoria ringraziando chi lo aveva votato. A seguire il Pd, che riprende quota, mentre deludenti i risultati del MoVimento, come forse ci si aspettava, che sfila al terzo posto.

Seguono poi, Forza Italia con il 8,69% e Fratelli d’Italia con il 6,43%. Restano al palo, invece, cioè non superano la soglia di sbarramento, +Europa (3,11%), Europa Verde (2,30%) e La Sinistra (1,74%). L’affluenza invece è in calo: ha votato il 56,1% degli aventi diritto.

Le prime parole di Di Maio

Per ora poco o nulla trapela dal MoVimento 5 stelle. Dopo il risultato deludente ha parlato Di Maio questa notte: “Siamo stati penalizzati dall’astensione, soprattutto al Sud, ma ora testa bassa e lavorare“, ha detto. Poche parole poi per ribadire il loro ruolo: “Restiamo comunque ago della bilancia in questo governo.

Da qui in avanti più attenzione ai territori“.

I risultati della Lega

Può dirsi soddisfatto Matteo Salvini. La sua Lega in Veneto sfiora quasi le metà delle preferenze raggiungendo il 49,9%. Anche in Piemonte i dati sono lo specchio di quelli nazionali: la Lega è il primo partito della Regione con il 36,9%, al secondo posto sempre il Pd con il 24%, mentre il Movimento resta terzo al 13,4%.

Le parole della Meloni

Soddisfatta del risultato la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “E’ un risultato straordinario, è il secondo miglior dato di crescita dopo Matteo Salvini, faccio i complimenti a lui.

Siamo cresciuti del 50% rispetto alle politiche ed era tutt’altro che scontato“. 

Intanto in Francia è chiara la vittoria di Marine Le Pen che raggiunge il 23,43% dei voti, alle sue spalle c’è Renaissance, sostenuta proprio da En Marche del presidente Emmanuel Macron, con il 22,31%.

Il Parlamento Europeo

Il Parlamento Europeo ha fornito questa notte la situazione aggiornata dopo i voti scrutinati: primi i popolari del Ppe primi con 179 seggi; al secondo posto i socialisti dell’S&D con 150, poi i liberali dell’Alde con 107, i Verdi con 70, e i conservatori dell’Ecr con 58, poi la destra dell’Enf con 58; l’Efdd con 56 e la Gue/Ngl con 38.