alessia macari

Sono passati 10 giorni dalle nozze di Alessia Macari, che il 20 maggio scorso ha sposato Oliver Kragl. Un matrimonio in cui non sono mancati retroscena pungenti (primo fra tutti la presunta lite dopo il ‘Sì’), compreso quello che fa riferimento al difficile tessuto familiare della neo sposa. A rivelare i particolari è stata lei stessa, durante un’intervista rilasciata al settimanale Chi. Tra le tante dichiarazioni, anche il motivo per cui ha scelto di farsi accompagnare all’altare da sua madre.

Alessia Macari accompagnata dalla madre

Il matrimonio di Alessia Macari si è tenuto a Foggia, il 20 maggio scorso, e la showgirl ha voluto soltanto la madre al suo fianco nel percorso verso l’altare.

È stata proprio lei ad accompagnarla e molti si sono chiesti il motivo della sua decisione.

La risposta a questa domanda è arrivata dalla sposa, che ha rotto il silenzio sulla questione per rivelare il motivo del suo gesto. Lo ha fatto attraverso i microfoni di Chi, settimanale di Alfonso Signorini, pochi giorni dopo la cerimonia:”Volevo mia madre. Lei mi ha cresciuto, lei è la mia vita.

L’ho sempre detto da quando ero piccola. Oggi mio padre lo perdono. Ma non ho mai dimenticato i suoi lunghi anni di assenza“.

La lunga assenza del padre

Ed è stato proprio il difficile rapporto con suo padre a spingerla verso una decisione che inizialmente ha sorpreso il pubblico: “Con mia madre si è separato quando avevo sette anni. Tra noi ci sono anni di lunghi silenzi“.

Una frattura di notevole peso specifico, dunque, malgrado la tiepida riconciliazione arrivata con la sua partecipazione al Grande Fratello Vip (che poi ha vinto).

Alessia Macari ha affermato che tra lei e il genitore sarebbe tornato il sereno, ma questo non è bastato a farle cambiare idea sulla decisione presa tanto tempo fa.

La lite con Oliver? “Una fake news”

In merito al presunto litigio con il marito Oliver Kragl nel giorno delle nozze, la showgirl ha voluto fare una precisazione liquidando i gossip come privi di fondamento: “Fake news che mi hanno fatto stare male. (…) Nessuno si è mai lasciato o ha distrutto stanze. Hanno detto che ci siamo picchiati, che abbiamo distrutto la stanza, tutto falso.

Non so chi abbia messo in giro queste voci. La polizia sta indagando“.

*immagine in alto: fonte/Instagram Alessia Macari, dimensioni modificate