giordana angi

Pupilla di Loredana Berté e sotto la costante lente critica di Rudy Zerbi, Giordana Angi ad Amici ha avuto modo di sbocciare come artista. Non ha vinto questa edizione del talent, che si è invece aggiudicata Alberto Urso, ma è comunque riuscita a classificarsi seconda e soprattutto a far ascoltare le sue canzoni.

Il suo percorso artistico, infatti, non è cominciato quest’anno con Amici, ma quando la cantante aveva appena 17 anni. All’epoca già scriveva canzoni, sia in italiano che in francese essendo nata in Bretagna, ma vissuta a Latina.

Eppure quel passato è stato disseminato di grossi ostacoli, come i disturbi alimentari e il difficile rapporto con i suoi genitori. La vita della cantante 25enne è stata profondamente segnata da un episodio: l’abbandono del padre. A lui Giordana ha dedicato anche una canzone: Quante volte ad aspettarti, che sottolinea quanto la cantante italo-francese fosse legata al papà.

L’abbandono del padre

A raccontare la loro storia è Sophie, la mamma di Giordana, che in un’intervista rilasciata al settimanale DiPiù spiega le cose partendo dall’inizio. Prima il colpo di fulmine tra i genitori della Angi, poi il disastro e infine l’abbandono.

Giordana non ha avuto una vita facile, lo ammetto, è stata anche colpa mia, e del suo rapporto burrascoso che ha avuto col papà” ha cominciato la mamma della seconda classificata di Amici.

giordana-e-la-mamma
Giordana abbraccia la mamma Sophie

E pensare che il nostro, all’inizio, sembrava un amore da favola: io sono un’assistente di volo e ho conosciuto il padre di Giordana perché è stato passeggero di un mio volo. Un colpo di fulmine“. Poi la donna prosegue. “Dopo pochi mesi che ci frequentavamo io, che sono francese, ho mollato tutto per trasferirmi da lui ad Aprilia, in provincia di Latina.

Ci siamo sposati ed è nata Giordana. Finché un giorno, quando lei aveva sedici anni, è successo un episodio molto pesante, che non mi va di raccontare. In quel momento, però, ho capito che la mia storia con suo padre era finita per sempre. Dopo la nostra separazione, suo padre, cui Giordana era legatissima nonostante tutto, è sparito: per un lungo periodo non si è più fatto nemmeno sentire, poi ha ricominciato a fare qualche telefonata.

Lei si è sentita rifiutata, umiliata“.

Tra anoressia e bulimia

Gli anni che seguirono furono particolarmente duri e i testi delle sue canzoni ne conservano eco dolorose. “Alternava anoressia e bulimia” ha confessato la signora Sophie a DiPiù.

C’erano periodi in cui smetteva di mangiare e perdeva molti chili e altri in cui si ingozzava sino a stare male. Io cercavo di aiutarla in tutti i modi. L’ho portata da uno psicologo, la stimolavo a uscire, a fare sport. Ma non è servito a molto: per due anni Giordana è stata malissimo. Poi, a poco a poco, ha trovato la forza per risollevarsi“.

Il coming-out di Giordana

Un primo passo che l’ha portata verso una maggiore consapevolezza potrebbe essere stato sicuramente il coming-out che Giordana ha fatto con sua madre.

Per prima cosa, quando aveva diciotto anni, ha trovato finalmente il coraggio di confessarmi che era omosessuale. Io non avevo mai sospettato nulla: però le ho detto che, ovviamente, per me non cambiava nulla, che l’avrei amata come e più di prima. Sentendo queste mie parole, mia figlia si è liberata di un peso che si portava dentro da anni“.

Il successo

Il talento di Giordana Angi è innegabile: il successo non era una questione di se, ma di quando.

Nata a Vannes, da madre francese, Giordana scrive dall’età di 11 anni i 3 lingue: francese, italiano e inglese. Ogni giorno tiene un diario della sua vita e in un’intervista rilasciata TgCom confessa: “Le idee sono sempre testuali anche se ogni tanto ho voglia di un determinato mood per sfogarmi, quindi magari parto di base con un batteria rock e poi ci costruisco sopra“.

giordana-canta
Giordana ad Amici

Aveva solo 17 anni quando del 2012 decise di debuttare sul palco di Sanremo Giovani con Poker Generation.

Mentre qualche anno più tardi comincia a scrivere per Tiziano Ferro, il quale colpito dal suo talento volle produrre il suo singolo Chiusa con te (XXX). Nel 2018 firma invece il brano Senza Appartenere, che Nina Zilli quello stesso anno porterà a Sanremo. Se fino ad ora è rimasta nell’ombra, Giordana adesso sembra pronta a venire alla luce e risplendere della sua arte. “Avevo avuto occasioni anche prima ma non ero pronta, ero ancora alla ricerca di me stessa. Ora mi sento più donna”.