Le ricerche del giovane escursionista non son andate a buon fine (Foto Soccorso Alpino e Speleologico della Lombardia (CNSAS)

Poche ore fa il Soccorso Alpino e Speleologico della Lombardia (CNSAS) ha dato il triste annuncio sulla sua pagina Facebook ufficiale. I soccorritori hanno trovato il corpo dell’escursionista 32enne Stefano Lamera, ma purtroppo già senza vita. Il giovane, residente a Scanzorosciate, era scomparso due giorni fa, giovedì, dopo esser precipitato in un crepaccio. Oggi in tarda mattinata i soccorsi l’hanno ritrovato morto in provincia di Bergamo. La zona dell’incidente si trova infatti tra il Monte Cereto e il Monte Purito.

Due giorni di ricerche, poi il ritrovamento dell’escursionista

Stefano Lamera era riuscito a chiamare i Carabinieri subito dopo esser caduto, per chiedere aiuto. Ha riferito di esser scivolato in un dirupo e di trovarsi bloccato, senza sapere come fuggire. Il suo telefono poi si è scaricato quella sera stessa di giovedì. I tecnici della VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino, i Vigili del fuoco e la Protezione civile hanno avviato subito le ricerche del giovane, anche di notte con elicotteri e droni. Ma purtroppo non si è fatto in tempo a salvarlo. Sul luogo del ritrovamento un medico ha constatato il decesso dell’escursionista. I soccorritori hanno poi trasferito la sua salma nella piazzola della Protezione Civile ad Albino (BG) per il riconoscimento da parte dei familiari.



Un’altra scomparsa nella stessa zona

La causa finale della morte dell’escursionista non è stata ancora accertata. Dopo il riconoscimento della famiglia, i soccorritori hanno trasferito la salma di Lamera alla camera mortuaria di Albino. Al momento sono in corso anche le ricerche di un’altra persona, scomparsa sempre in provincia di Bergamo e sempre giovedì scorso. Si tratta di un pensionato di 78 anni, Angelo Zanchi, uscito di casa per una semplice pedalata in bicicletta. La speranza è che, almeno in questo caso, ci sia un lieto fine. Ma per ora non ci sono ulteriori aggiornamenti.

Le ricerche del giovane escursionista in provincia di Bergamo (Foto Soccorso Alpino e Speleologico della Lombardia (CNSAS)
Le ricerche del giovane escursionista in provincia di Bergamo (Foto Soccorso Alpino e Speleologico della Lombardia (CNSAS)