matteo salvini durante la conferenza stampa

Il giorno del giudizio per il Decreto Sicurezza Bis è arrivato.

Con il Consiglio dei ministri di quest’oggi è stato in via definitiva approvato il provvedimento, noto per essere uno dei cavalli di battaglia della Lega.

CdM concluso, c’è l’ok per Decreto Sicurezza Bis

Si è appena concluso il Consiglio dei Ministri odierno che si è espresso positivamente nei confronti del provvedimento avanzato dalla Lega noto a tutti per essere il Decreto di Sicurezza Bis. L’annuncio è arrivato in via ufficiale anche dai social del vicepremier del Carroccio, Matteo Salvini che su Twitter ha così annunciato: “Decreto Sicurezza bis approvato!. Ancor più enfatica la chiosa del vicepremier che sedutosi di fronte al parterre di giornalisti in conferenza stampa ha così esordito: “Habemus decretum“.

GUARDA IL VIDEO SUL DECRETO DI SICUREZZA BIS:

Habemus decretum

Tra le prime parole sempre di Salvini alcune puntualizzazioni su quali saranno le prime concrete conseguenze del Decreto: “L’assunzione di 800 uomini e donne di personale amministrativo per uffici giudiziari con spesa di 28 milioni di euro a carico del Ministero per l’esecuzione delle pene dei condannati in via definitiva che sono a spasso: 12mila solo a Napoli e in provincia“. E ancora, sempre Salvini: “Sono 18 gli articoli pronti, rivisti e rimeditati da tempo. Tre invece le finalità: lotta all’immigrazione clandestina, al centro anche del comitato per l’ordine e la sicurezza che si è svolto stamattina e registra notevoli passi in avanti“.


ùE ancora, un capitolo interamente dedicato all’inasprimento delle sanzioniper chi agisce con caschi, bastoni o mazze contro le forze dell’ordine“. Ma c’è ampio spazio anche per le navi: “Previste – aggiunge Salvini – Multe da 10 a 50mila euro per le navi che violano il diritto d’ingresso e il via libera ad agenti sotto copertura e intercettazioni nel contrasto all’immigrazione clandestina“.

*immagine in alto: Matteo Salvini durante la conferenza stampa al termine del CdM (frame)