laura pausini a mezzo busto in posa

Laura Pausini non è certo una cantante che le manda a dire o che si tiene per sé quello che pensa quando viene pubblicamente attaccata o derisa. Anzi, è una Laura Pausini “modalità Enrico Mentana” quella che risponde alla critica di un utente su Twitter che non si spiega come mai sia così famosa all’estero, a sua detta un merito che non le spetta.

Laura Pausini, giorni difficili sui social

Sono giorni che Laura Pausini scruta attentamente tutto quello che viene pubblicato sui social che la riguarda. Proprio di recente la cantante ha infatti scoperto di essere diventata, a sua insaputa, il volto di una pubblicità di un prodotto dimagrante. Lei non ne sapeva nulla eppure la sua credibilità, la sua persona e il suo volto sono stati indebitamente usati per sponsorizzare un prodotto che indubbiamente, grazie alla sua faccia, ha goduto di una certa autorevolezza.

La critica degli haters: fama immeritata

E dopo la pubblicità-fake dalla quale la Pausini ha immediatamente preso le distanze mettendo in guardia gli utenti social, arriva per lei una critica che non le scivola proprio addosso.

In particolare, a scatenare la risposta piccata della Pausini è stato un tweet: “Cantanti italiani contemporanei che meriterebbero di essere conosciuti all’estero: Cesare Cremonini, Marco Mengoni, Giorgia, Annalisa, altri. Cantanti italiani che non meriterebbero di essere conosciuti all’estero: Laura Pausini, Pausini Laura, LAURA PAUSINI“.


Pausini missione “blasta haters”

Ovviamente la cantante si è risentita di fronte all’attacco dell’hater che non la reputa all’altezza di essere una delle pochissime cantanti italiane che è riuscita ad ottenere una fama internazionale.


Addirittura, l’hater propone il nome di altri cantanti a sua detta migliori di lei a cui spetterebbe di diritto molta più notorietà. La risposta della Pausini, che non è si fatta attendere troppo, è arrivata quasi inaspettata e molto contenuta seppur significativa: “Eppure… non è così 🙂 baci“.

*immagine in alto: Laura Pausini. Fonte/Instagram Laura Pausini (dimensioni modificate)