Mamma delfino e cucciolo

Florida, Stati Uniti. Nelle calde acque costiere, una disperata mamma delfino è immortalata mentre cerca di mantenere a galla il suo cucciolo, ormai morto. Il video, 40 secondi di sofferenza e vani tentativi, è stato diffuso su Twitter e incoraggia la riflessione sulle sorprendenti somiglianze tra comportamento animale e umano. Ma accende anche i riflettori sulle responsabilità dell’uomo nei confronti degli ecosistemi naturali.

Lo straziante video della famiglia di delfini

A diffondere il filmato è See Through Canoe, un’azienda americana produttrice di kayak e canoe. Le riprese mostrano una mamma delfino che non vuole arrendersi di fronte alla morte del suo cucciolo, e tenta in ogni modo di mantenerne a galla il corpo per esortarlo a nuotare di nuovo ed evitare che affondi. Una sequenza di immagini drammatiche: tra i commenti degli utenti di Twitter ricorrono gli aggettivi “triste”, “straziante”, “struggente”.

Mamma delfino e cucciolo
Un’immagine tratta dal video diffuso su Twitter da See Through Canoe. Fonte/Twitter @SeeThroughCanoe

Le cause della morte: responsabilità umana?

È difficile dirlo con certezza senza esami, ma il cucciolo potrebbe esser stato colpito da una barca, avverte See Through Canoe. Ancora una volta, l’uomo si fa inconsapevolmente carnefice degli animali con il suo comportamento irrispettoso dell’ambiente. Avvistare cetacei dalle imbarcazioni è una forma di intrattenimento turistico molto diffusa, ma il cosiddetto “whale watching” o “dolphin watching” deve essere fatto tutelando gli animali e mantenendosi a distanza di sicurezza da questi.

“Per favore non pensate che dato che i delfini sono veloci non li colpirete”, twitta See Through Canoe. Cargo e traghetti possono urtare a morte gli animali, e il rumore prodotto ne disturba l’ultrasensibile udito, capace di captare ultrasuoni e infrasuoni a chilometri di distanza.

GUARDA IL VIDEO:


La relazione madre – figlio nei delfini

Per quanto drammatico, il video di See Through Canoe si rivela anche inaspettatamente tenero. Una madre preoccupata per il proprio figlio: quale atteggiamento più umano di questo? Vari studi dimostrano l’esistenza di numerose somiglianze tra il comportamento dei delfini e degli uomini.

Parlando di maternità, le mamme delfino hanno un forte legame con i loro cuccioli, la cui gestazione dura circa 11 mesi. Una recente ricerca ha dimostrato che, nelle settimane immediatamente precedenti e successive al parto, la mamma delfino “fischia” il suo nome al cucciolo: in questo modo, il piccolo sarà subito in grado di identificare la madre non appena nato. Le mamme umane non sono le uniche a parlare e cantare al proprio pancione…

*immagine in evidenza: Fonte/Twitter @SeeThroughCanoe