ilary blasi

Una indimenticabile competizione che ricorderanno i più grandi: Giochi senza Frontiere era l’appuntamento estivo che vedeva sfidarsi 20 nazioni in prove di abilità di ogni tipo. L’amato programma televisivo prodotto dall’Unione europea di Radiodiffusione sembra stia per tornare sul piccolo schermo, ma non nella sede storica della rete pubblica, bensì su Mediaset. E la conduttrice che potrebbe prenderne il timone, secondo quanto riportato da Davide Maggio, sarebbe Ilary Blasi, reduce da un Grande Fratello Vip così così.

Ilary Blasi condurrà Giochi senza Frontiere? Quasi certo

La notizia è ancora in attesa di conferma, ma le indiscrezioni trapelate non lasciano dubbi: per il ritorno di Giochi senza Frontiere sembra cosa fatta.

Lo storico format andato in onda in due edizioni, dal 1965 al 1982 e dal 1988 al 1999, torna alla ribalta, come molti altri programmi dal tocco amarcord, dalla Corrida a La sai l’ultima?. L’ambita conduzione di un programma che è stato molto amato dal pubblico toccherebbe a Ilary Blasi, fidata punta di diamante Mediaset che deve farsi perdonare i bassi ascolti del Grande Fratello Vip.

Giochi senza Frontiere
Giochi senza Frontiere

La moglie di Francesco Totti prenderà il posto del volto storico di Giochi senza Frontiere, Ettore Andenna, che ne ha condotto 12 edizioni per la Rai.

Altri nomi importanti della televisione hanno guidato il programma, da Enzo Tortora a Maria Teresa Ruta. Per chi ricorda queste gloriose edizioni come sarà vedere la modernissima Blasi al timone? Forse la presenza della conduttrice 38enne potrebbe essere la buona occasione per far conoscere la pubblico più giovane un programma molto amato degli anni Novanta.

Alfonso Signorini verso il Grande Fratello Vip

Per quanto riguarda l’ex programma della Blasi, a prenderne le redini sarebbe Alfonso Signorini, direttore di Chi ed esperto di gossip senza eguali, già opinionista del reality. Romina Power avrebbe invece rifiutato di partecipare affianco al giornalista, così come è esclusa la presenza di Simona Ventura.

Manca quindi il nome della co-conduttrice, ma certamente non mancano le pretendenti.