andrea camilleri in primo piano

Arrivano in questo momento le parole dei medici del Santo Spirito di Roma dove questa mattina intorno alle 9 circa è stato ricoverato in codice rosso l’amatissimo scrittore, Andrea Camilleri.

Andrea Camilleri ricoverato per un infarto

Classe 1925, a pochi mesi dal compimento dei suoi 94 anni, Andrea Camilleri è stato colto da un arresto cardiaco. La notizia è arrivata questa mattina quando è stato comunicato, intorno alle 9, che il padre di Montalbano era stato ricoverato in codice rosso all’ospedale romano, il Santo Spirito. Giunto in ospedale con un’ambulanza, la situazione si è presentata fin da subito molto grave e i medici hanno immediatamente avviato le procedure di rianimazione per Camilleri, successivamente ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione.

Permangono gravi le condizioni di Camilleri

La situazione clinica dello scrittore permane grave. I medici del Santo Spirito si sono pronunciati e purtroppo non filtrano buone notizie. La prognosi è riservata e la sua salute desta particolare preoccupazione: come spiegato dai medici intorno alle 17, sono stati necessari diversi minuti questa mattina prima che il suo cuore, in arresto, ripartisse. Al momento lo scrittore siciliano si trova sempre ricoverato in rianimazione e respira grazia al supporto dei macchinari nonché supporto farmacologico.

L’odio si riversa sui social

Le parole dei medici arrivano a rompere alcuni commenti spregevoli che si sono in queste ore rincorsi sui social. Come fanno notare in molti, proprio Andrea Camilleri è stato preso di mira da numerosi haters che di fronte alla notizia del suo ricovero e delle gravi condizioni di salute dello scrittore non hanno esitato a riversare sui social parole d’odio contro Camilleri.

Le frase ignominiose citano le recenti di dichiarazioni di Camilleri su Salvini, risalenti a poco meno di una settimana fa. Alcune delle frasi che fioccano sui social citano così: “Invece di inveire su Salvini ti potevi fumare un altro pacchetto di sigarette, ne fumi 4 pacchetti al giorno ne potevi fumare 5.

Ora anche Camilleri verrà fatto santo“; “Soffocato nel suo vomito dopo Salvini, è il karma“.

La vicinanza di amici e conoscenti

Sentire delle nullità gioire per il ricovero di Camilleri, conferma l’inutilità delle loro misere vite. Forza Maestro, siamo con te“, sono le parole di Fiorella Mannoia giunte via Twitter proprio per arginare le cattiverie scritte in queste ore sul ricovero dello scrittore siciliano.

Arrivano poi anche le parole di Fiorello che incita il Maestro in siciliano: “Avanti maistru… fozza susemini!!!“.

*immagine in alto: Andrea Camilleri. Fonte/ Flickr Associazione Amici di Piero Chiara