ragazzi cinema america

Come era prevedibile, il drammatico fatto di cronaca dei ragazzi aggrediti perché indossavano le magliette del Cinema America è arrivato alla politica. Sulla questione si sono espressi infatti Matteo Salvini e Giuseppe Conte. Il primo ha commentato il fatto difendendo la sua posizione e affrancandosi totalmente da quanto accaduto.

Il secondo ha definito il fatto “episodio gravissimo”, manifestando la sua solidarietà all’associazione Cinema America.

Le parole di Salvini e Conte

Colpa di Salvini? Il vice-presidente del Consiglio non ci sta: “Noi combattiamo contro ogni genere di violenza, che siano comunisti o fascisti. Del resto io faccio il ministro che reprime la violenza.

Ho letto che qualcuno anche su questo episodio ha provato a dare la colpa a Salvini”. Sono queste le parole di Matteo Salvini direttamente da Washington, dove il Ministro si trova per incontrare il segretario di Stato Mike Pompeo. Salvini non ha espresso solidarietà con i ragazzi aggrediti, ma ha sottolineato di essere contrario a ogni genere di violenza.

Il messaggio di Giuseppe Conte, diffuso sui canali social ufficiali del presidente del Consiglio, mostra solidarietà alle vittime dell’aggressione, pur con prudenza nei confronti delle indagini. Il Presidente ha ricordato lo spirito con cui è nato Cinema America: “Pochi anni or sono un gruppo di ragazzi si è organizzato ed è intervenuto a salvare dalla demolizione il Cinema America di Trastevere.

Da quell’esperienza è nata l’associazione oggi denominata Piccolo America, che ha curato varie rassegne estive, gratuite”. Poi, un riferimento al fatto di ieri: “Ieri alcuni giovani presenti all’arena romana di piazza San Cosimato sono stati aggrediti perché non hanno ceduto a un gesto di sottomissione: non si sono tolti la maglia bordeaux col logo dell’Associazione, sinonimo per gli aggressori di fede ‘antifascista’.Aspettiamo le necessarie verifiche, ma se i fatti fossero confermati sarebbe un episodio gravissimo, aggravato dalla intolleranza ideologica”.

Vittima operata oggi: “Andrò subito a sporgere denuncia”

David Habib, una delle vittime dell’aggressione di ieri, è stato operato oggi per una frattura composta al setto nasale.

Il giovane ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni via social dopo l’operazione, come riportato anche dalla pagina Facebook di Cinema America: “Ringrazio tutti per la solidarietà, sono appena uscito dalla sala operatoria per l’intervento al setto nasale. Non appena mi dimetteranno andrò subito a sporgere denuncia e lo farò indossando la maglietta del Cinema America!”.