Poche ore fa una nuova aggressione ai danni di una persona che indossava la maglia del cinema America. Vittima dell’aggressione l’ex fidanzata del presidente dell’associazione ‘Piccolo America’ Valerio Carocci.

Una nuova aggressione

Di questa nuova aggressione di occupa la Digos che in questi ultimi giorni si è occupata anche dell’altro caso. Intanto la Questura ha diramato una nota con cui afferma di aver “attivato adeguate misure di vigilanza in tutta l’area interessata dagli eventi dell’associazione ‘Piccolo America’, tese ad assicurare che le attività culturali e ricreative si svolgano in assoluta serenità“.

I ragazzi vittime della prima aggressione dello scorso fine settimana hanno voluto ringraziare le forze dell’ordine sui social: “Ringraziamo le Forze dell’Ordine per il lavoro portato avanti e per aver identificato nel più breve tempo possibile gli aggressori. In queste ore di grande sofferenza ci siamo impegnati con tutte le nostre forze ed energie per il riconoscimento chi ci ha aggredito la scorsa notte a Trastevere, collaborando di minuto in minuto con Polizia e Carabinieri“. Poi hanno anche postato una loro foto, sorridenti, anche se un po’ ammaccati. Nella giornata di ieri, infatti, sono stati identificati 4 aggressori.

Il commento di Di Maio

Luigi Di Maio ha commentato quanto accaduto con un post su Twitter: “A una donna, ‘colpevole’ solo di indossare una maglietta. È assurdo. Aspettiamo l’esito delle indagini ma, a prescindere dal caso in sé, ogni forma di violenza fisica o verbale va condannata senza esitazioni“.