giancarlo magalli in primo piano e selfie di simona ventura

Fuori Giancarlo Magalli, dentro Simona Ventura: la sostituzione della voce narrante de Il Collegio non ha scaldato gli animi. Anzi, l’ex conduttore si è mostrato felice per il cambiamento. Soprattutto perché la quarta edizione del programma è ambientata negli anni ‘8o. Un periodo in cui lui si era già lasciato la scuola alle spalle.

Stima e affetto verso Simona Ventura

Giancarlo Magalli ha parlato con affetto di Simona Ventura. In un post su Facebook le ha dedicato un commento di stima sincera: “Simona Ventura è brava, simpatica ed è un’amicaha dichiarato – Sono felice che sia lei a fare la voce fuori campo nella prossima edizione de Il Collegio”.

Sembra dunque che non ci sia alcun risentimento. L’ex voce narrante ha poi aggiunto: “Il narratore è un testimone dei fatti che vengono raccontati, uno che oltre a narrarli li ha anche vissuti. Le prime tre edizioni sono state ambientate negli anni ‘60/‘70 ed i fatti che ho commentato (il dopoguerra, il boom economico, la contestazione, ecc,) li avevo tutti vissuti stando sui banchi di scuola”. La quarta edizione de Il Collegio prevede un cambio d’epoca, proponendo un tuffo negli anni ’80. Periodo più vicino a Simona Ventura. Così ha concluso: “Sono certo che lo farà benissimo aggiungendoci la sua verve e la sua allegria”.


Giancarlo Magalli guarda avanti

Inutile dire che il programma in onda su Rai 2 è stato un inciso importante nella vita di Giancarlo Magalli. “Per me resterà un’esperienza molto positiva e molto divertente – ha raccontato il conduttore – un tassello particolarissimo della mia carriera”. Ora, però, si guarda avanti, senza rancore. Lo dimostra anche l’accorato in bocca al lupo che il presentatore ha voluto riservare a Simona Ventura. Perché bisogna imparare ad accettare anche le novità. Il Collegio raccontato da Simona Ventura andrà in onda a partire da ottobre.

Solo allora si saprà se il pubblico accetterà il cambio di narratore allo stesso modo dell’ex doppiatore.

*immagine in alto: Fonte/Instagram (dimensioni modificate)