principe andrea

Il suicidio in carcere di Jeffrey Epstein riporta a galla le accuse di molestie che vedono coinvolto il principe Andrea, secondogenito di Elisabetta II. Le carte processuali rilasciate il giorno prima che Epstein si impiccasse, come riporta la BBC, conterrebbero dichiarazioni da parte di una donna che sostiene di essere stata molestata dal Duca di York. La posizione di Andrea, grande amico dell’ex finanziere newyorkese, si complica. Buckingham Palace intanto smentisce tutte le accuse.

Caso Epstein, le carte che accusano il principe Andrea

Secondo quanto riportato dalla stampa inglese e americana sul caso Epstein, ad essere coinvolto in prima persona sarebbe ora il principe Andrea.

Alcune carte processuali rilasciate venerdì riportano le accuse di Johanna Sjoberg contro il Duca di York. La donna sarebbe stata molestata quando era poco più che 20enne a casa di Epstein, nel 2001, dove il principe Andrea le avrebbe toccato il seno mentre facevano una foto. Dichiarazioni che si aggiungono alle accuse di un’altra donna che avrebbe avuto rapporti intimi con il Duca quando era minorenne.

La storia non è nuova ma adesso compare nero su bianco negli atti processuali. Il caso riguarda Ghislaine Maxwell, personaggio che frequentava l’alta società, la quale avrebbe procurato le vittime ad Epstein e al suo giro di amicizie.

La donna ha sempre negato le accuse ed è stata denunciata per diffamazione da Virginia Giuffre, una delle presunte vittime del finanziere e testimone.

Epstein, il presunto predatore sessuale

Sulla morte di Jeffrey Epstein indaga l’FBI, che dirige anche le investigazioni sulle sue presunte attività sessuali illecite. L’ex finanziere era infatti tenuto sotto osservazione in carcere dopo un presunto tentativo di suicidio il mese scorso. Il 29 luglio il controllo speciale è stato rimosso ed Epstein sarebbe tornato nell’area del carcere con la massima sorveglianza. Per lui l’accusa era di traffico sessuale di minori, con donne che denunciano di essere state delle vere e proprie “schiave sessuali” per lui e le sue influenti amicizie.