macchina dei carabinieri

Hanno solo 15 e 23 anni le figlie di Maria e Andrei Cegolea trovati morti in quello che le indagini ritengono un omicidio-suicidio. Maria Cegolea è stata trovata morta, strangolata con un asciugamano nella sua abitazione, mentre il suo ex 47enne, Andrei Cegolea, è stato trovato impiccato in un capanno. Le due figlie ora sono sole e lanciano un appello.

L’appello delle due ragazze orfane

L’appello delle due figlie arriva tramite social. “È difficile credere che non hai più genitori, che nessuno si prenderà cura di te, che non ti supporteranno e che non potranno starti vicino con un buon consiglio.

 Da 2 giorni siamo sole al mondo, siamo rimaste 2 sorelle che per tutta la vita sentiranno il vuoto nell’anima, questo dolore che nessuno e nessuno potrà mai risolvere. Ma Dio è con noi e lui si prende sempre cura, non ho parole per descrivere tutta la situazione che è successa nella mia famiglia“, si legge nel post. “Abbiamo bisogno di aiuto, non ho il diritto di chiedere niente a nessuno ma non ho altro modo. Grazie mille a tutti con tutto il mio cuore, e grazie a tutti quelli che sono con me ora perché ho molto sostegno da parte dei parenti e degli amici e grazie a Dorothy sono forte e sarò sempre così difficile da non combattere sempre.

Vi prego con tutto il mio cuore e la mia anima è distrutta ora se avete la possibilità e riuscite ad aiutarci potete farlo“, conclude ancora. La famiglia ora dovrà sostenere le spese del funerale.

L’omicidio-suicidio

Stando alle ultime notizie, la donna avrebbe lottato a lungo prima di morire. Si sarebbe barricata in bagno, proprio lì dove è stata ritrovata morta. Alla fine l’avrebbe soffocata, quando il corpo è stato trovato si trovava rannicchiato sotto la finestra di quel bagno. Nel pomeriggio, intorno alle 15 o alle 16, l’uomo si è poi diretto al capanno per impiccarsi.