un'ambulanza fuori dal pronto soccorso

Un dramma senza fine quello che ha travolto la famiglia di Lorenzo Baldoni, un giovane 30enne morto appena lo scorso giugno stroncato dal male dopo una lunga battaglia contro una grave malattia. La madre, 64enne, nel dolore più acuto post perdita del giovane figlio, è stata investita e uccisa mentre tornava dal cimitero. Il decesso è avvenuto dopo il ricovero in ospedale: indagano sulla dinamica dell’incidenti i carabinieri.

Muore mentre torna dal cimitero

Da quando il figlio Lorenzo era scomparso, all’inizio dello scorso giugno, ogni giorno la madre Silvana si recava al cimitero per pregare sulla sua tomba. Il gesto di una madre dilaniata dal dolore per la morte del figlio 30enne, stroncato dalla malattia dopo una lunga battaglia.

Un lutto che aveva colpito l’intera comunità di Senigallia, essendo il giovane molto conosciuto in loco. La madre, dal giorno della morte, aveva deciso di recarsi sulla tomba del figlio ogni giorno fino ad una seconda terribile tragedia.

Investita, ora indagano i carabinieri

Era il 17 agosto scorso quando, come sempre, nel pomeriggio la madre Silvana stava rincasando dal cimitero di Montignano, in provincia di Ancona. Stava percorrendo a piedi il tratto stradale che l’avrebbe riportata a casa quando all’improvviso la madre del giovane è stata investita.

La situazione, parsa subito molto grave agli occhi dei soccorritori, ha comportato l’immediato ricovero d’urgenza della donna, arrivata all’Ospedale Riuniti di Ancona in gravissime condizioni. Dopo i primi accertamenti e le prime cure, la donna è stata ricoverata, sempre grave, nel reparto di Rianimazione all’interno del quale dopo poco più di 70 ore è morta. Al momento non è ancora chiaro cosa sia accaduto al momento in cui la donna è stata investita: la dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri e il corpo della donna si trova ora nelle mani delle autorità giudiziarie.