Massimo Boldi a Vieni da Me. Fonte: RaiPlay

Massimo Boldi è stato ospite della prima puntata della seconda edizione di Vieni da Me su Rai 1. Tanti i temi affrontati dall’attore con la padrona di casa Caterina Balivo, alcuni dei quali l’hanno fatto commuovere ed emozionare. Il tenero ricordo della moglie Marisa, tra tutti, ma anche l’accenno alla sua nuova e misteriosa compagna.

Massimo Boldi e il ricordo della moglie Marisa

Ospite della prima puntata della seconda edizione di Vieni da Me, Massimo Boldi si è commosso e ha fatto emozionare il pubblico da casa. Aprendo l’ormai famosa Cassiettera del programma, sono saltati fuori tanti ricordi del passato ma anche un accenno al presente.

Quando Caterina Balivo ha tirato fuori dal cassetto un cappuccino c’è stato un forte momento di commozione. Il motivo è che un cappuccino ha segnato la vita dell’attore: mentre stava portando una colazione ha conosciuto sua moglie, Marisa. Boldi gestiva insieme alla famiglia una latteria a Milano, e là ha conosciuto l’amore della sua vita. Sono stati insieme 31 anni, finché lei poi se n’è andata. L’attore ha raccontato: “Marisa ha combattuto 10 anni, sembrava guarita, poi purtroppo quelle malattie là sono terribili“.

Massimo Boldi e il ricordo della moglie Marisa. Fonte: Vieni da Me/Rai Play
Massimo Boldi e il ricordo della moglie Marisa. Fonte: Vieni da Me/Rai Play

In una vecchia intervista, parlando della consorte, aveva detto: “Io la sento ancora, la sento anche a casa“. Rispetto a quella dichiarazione, ieri durante la trasmissione ha confessato: “Adesso non succede quasi più, ma prima in camera mia si accedeva una luce e mi svegliava e poi si rispegneva da sola“. E, con le lacrime agli occhi frutto dell’emozione che prova ogni qualvolta ripensi a lei, ha ammesso: “D’altra parte la vita continua, perché la vita è bella“.

La confessione sul nuovo amore

Ad agosto Massimo Boldi aveva dichiarato di essere alla ricerca di una donna che non stesse con lui solo per pubblicità, ma che fosse davvero interessata. Così, tirando fuori dalla Cassettiera un peluche a forma di cuore con dei cerotti attaccati, l’attore non ha potuto far a meno di commentare: “Il mio cuore è stato malato“. Poi, però, ha aggiunto: “Ma adesso batte per la vita che continua“. E poi la confessione: “Sono fidanzato. Non con la signora Vezza, come è stato detto, lei è una mia amica da 10 anni“.

La nuova compagna, ha aggiunto l’attore: “Momentaneamente è ancora nell’ombra perché mi piace molto. Mi piace la sua testa, come ragiona, ma soprattutto come mi vuole bene“. E nel pronunciare queste parole si è commosso. “Alla mia età non è facile riuscire a trovare una compagna“, ha concluso Boldi sul capitolo amore.

E sulla coppia Boldi – De Sica?

Anche in campo lavorativo ci sono delle belle novità per Massimo Boldi. Dopo il riavvicinamento con Christian De Sica, c’è in cantiere un nuovo film: Vacanze di Natale 2020.

La storica coppia è stata separata per più di 15 anni, e nel frattempo il gossip infiammava, si parlava di una lite avvenuta tra i due. Boldi, però, ha sostenuto che è stata una separazione volontaria, senza malintesi né attriti. Anche se la presentatrice di Vieni da Me, titubante ha commentato: “Ma chi ci crede?!“.

Un’infanzia non facile quella dell’attore

L’attore, tra i più amati in Italia, ha raccontato anche della sua famiglia e dell’adolescenza non facile che ha passato. Ha iniziato con un ricordo di suo padre: “Mio padre costruiva le decorazioni per la pasticceria, era un’artista.

Sono nato a Luino, sul Lago Maggiore, io volevo continuare a fare questa professione e invece no, sono andato a fare il batterista“. E ha continuato: “Ho due fratelli, io sono il maggiore. Il ricordo più bello è che era una bella famiglia la mia, una famiglia che ha lavorato molto, che ha sofferto tanto ma che poi ha avuto grandi soddisfazioni“. E ha spiegato quale è stato il momento più sofferto della loro vita: “La più grande sofferenza è stata quando è mancato mio padre, io avevo 18 anni e di conseguenza ho dovuto fare il capo famiglia, mia mamma aveva 40 anni“.

Per sopperire alla mancanza del padre, Boldi ha lavorato sin da subito: “Io ho fatto tanti lavori, ho lavorato in fabbrica, facevo gli occhiali, ma anche i secchi di plastica che usano le casalinghe. Guadagnavo poco. Poi però ho avuto una fortuna, un salumiere mi ha detto che aveva un lavoro da farmi fare: il venditore della Motta. Vendevo ai negozi i prodotti della Motta. A casa si mangiava solo quello!“. E, infine, la svolta in tv che l’ha portato al successo: “Quando ho iniziato a fare Canzonissima, era la prima volta che andavo in televisione, non riuscivo a rendermi conto di cosa facevo, dov’ero, avevo grandi comici che erano i miei padrini.

Quando sono tornato a casa dopo quest’esperienza, mia mamma mi ha detto: Te sei matto!“.

Immagine in evidenza: Massimo Boldi ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me su Rai 1. Fonte: Rai Play