Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic è tornato in ospedale per cominciare il secondo ciclo di chemioterapia per combattere la leucemia. L’allenatore del Bologna aveva lasciato l’ospedale per presentarsi a sorpresa sulla panchina della sua squadra tra gli applausi e la commozione del pubblico. Ora dovrà lasciare la panchina per un po’, in attesa di finire il secondo ciclo di cure.

Le parole dell’ospedale

Le condizioni cliniche del paziente sono molto buone. Gli accertamenti eseguiti prima della dimissione successiva al precedente ricovero hanno dimostrato un esito soddisfacente del primo ciclo di chemioterapia“, spiegano dal Policlinico di Sant’Orsola. Mihajlovic è ricoverato nell’Unità operativa di Ematologia proprio del Policlinico.

Mihajlovic e il Bologna

Alla prima di campionato Sinisa Mihajlovic è tornato a “sedersi” sulla panchina del Bologna e il tifo era tutto per l’ex campione dell’Inter che si stava ancora sottoponendo alla prima parte delle cure contro la leucemia ormai conclusa. L’appoggio era arrivato sui social dai tifosi, dalla sua squadra, e anche dagli amanti dello sport in generale oltre alla sua famiglia. Sui social Virginia, la figlia del mister, aveva pubblicato una foto del rientro e una dedica per il papà: “Dirti che ti amo è troppo poco“.

Al primo rientro a casa dopo le cure, la famiglia lo aveva accolto con una festa a sorpresa.

SORPRESAAAA! Bentornato a casa papà“, aveva scritto sui social la moglie condividendo sui social il momento.