giletti durso risposta

Il caso Prati Gate sta continuando a tenere banco, pur con forme e contenuti diversi, ed è stato recentemente motivo del sorgere di un confronto a distanza tra due grandi della televisione: Massimo Giletti e Barbara d’Urso. 

Ora, dopo la frecciata del conduttore di non è l’Arena, arriva la reazione della regina della tv, che elegantemente mette i puntini sulle “i” con l’amico e collega.

Le frecciatine di Massimo Giletti

Massimo Giletti era stato fermo e diretto nello spiegare cosa c’era di sbagliato nel trattare la vicenda Prati-Caltagirone: la trattazione delle fonti.

Alla luce di quanto emerso nel tempo, secondo Giletti era decisamente facile capire fin da subito che Mark Caltagirone non esisteva: Chi ha parlato di questa storia aveva il dovere morale di indagare su una vicenda del genere, perché c’erano troppe cose che non tornavano”. Poi, era arrivata la stoccata diretta alla d’Urso: “Non si è testata giornalistica per caso, ma non lo si può neanche sventolare così tutte le volte e poi cadere su cose del genere”. Il riferimento era all’abitudine piuttosto frequente di Barbara d’Urso di ricordare di essere “sotto testata giornalistica”.

La replica di Barbara d’Urso

Ora, ad Adnkronos, la d’Urso ha difeso il suo lavoro, pur spendendo parole di approvazione per il lavoro di Giletti: “Giletti fa benissimo il lavoro che fa. Ognuno ha i propri tempi. Del resto tutto quello di cui si parla e si è parlato nasce dall’inchiesta dei miei giornalisti di Videonews. Sono loro che scavando sono arrivati a far confessare la Michelazzo. Se non fosse successo quello, la Prati non avrebbe confessato”. D’Urso ha poi continuato raccontando il lavoro fatto dal suo team: “La nostra inchiesta ha scoperchiato un sistema, decine di persone erano state coinvolte a propria insaputa, da Al Bano a Mister Svizzera spacciato per Simone Coppi, fino a gente comune, come il bimbo di 10 anni che doveva interpretare Sebastian Caltagirone di cui ho ospitato la vera madre: anche lei ha scoperto la verità sul suo bambino grazie a ‘Live’.

Ora la storia è pressoché conclusa, è il momento che se ne occupino i giudici per appurare le varie responsabilità”.

Massimo Giletti dal canto suo ha raccontato a Nuovo Tv che non è un mistero quale sia il suo parere sul lavoro della collega: “Si sa come la penso su Barbara d’Urso: è una professionista che monta a neve il nulla, rendendolo un successo.

Ma non apprezzo i suoi contenuti, che lei chiama “informazione”.