bossetti letizia ruggeri

La Pm Letizia Ruggeri, il pubblico ministero del Caso Yara-Bossetti, è stata assolta dalle accuse mosse a suo carico dal Consiglio Superiore della Magistratura.

Ruggeri era stata raggiunta da un provvedimento disciplinare per via della sua partecipazione, avvenuta mentre il processo era ancora in corso, al documentario sul caso Yara.

Il documentario su Ignoto 1

Nel 2015 nacque l’idea di un documentario, prodotto dalla BBC e girato da Hugo Berkeley, incentrato sulla storia di Yara Gambirasio.

Letizia Ruggeri, al tempo, partecipò attivamente al progetto comparendo nel documentario e mostrando momenti della sua vita privata.

Al tempo non era stata ancora emessa una sentenza di primo grado: la sua partecipazione venne vista come una violazione della riservatezza che avrebbe dovuto mantenere sul caso, nonché di aver utilizzato un canale privilegiato per sostenere la sua posizione di accusa.

La difesa di Letizia Ruggeri

Ruggeri, dal canto suo, in aula il 26 settembre ha tenuto un discorso in cui raccontava di non aver avuto alcun desiderio di notorietà e di aver anzi chiesto che il documentario venisse diffuso solo dopo la sentenza di primo grado.

A inizio anno era già stata chiesta l’archiviazione del processo a carico del Pm, ma in quel caso era stato l’allora ministro Alfonso Bonafede a chiedere che la richiesta fosse respinta e che Ruggeri venisse portata in aula.