Lorella Cuccarini e Nadia Toffa

Momenti particolarmente commoventi ieri pomeriggio nello studio de La Vita in Diretta. Il tema portato in studio dalla Cuccarini è molto delicato e riguarda proprio il recente report su territorio nazionale che annuncia la diminuzione dei casi di tumore in Italia. Una notizia che apre una riflessione sul cancro, un male che si ha avuto spesso e si ha ancora oggi paura di pronunciare ad alta voce ricorrendo al “brutto male”. C’è però, come ricorda la Cuccarini, chi non ha avuto paura di parlarne, chi lo ha combattuto a viso scoperto: medici sì ma anche personalità note come Nadia Toffa.

La battaglia nel ricordo della Toffa

Un momento delicato di fronte ad una notizia che sicuramente rinforza una speranza che spesso vacilla quando si parla di tumori. Sovviene ovviamente nella mente di tutti e purtroppo ancora per la sua recente dipartita, il ricordo di Nadia Toffa. La guerriera che non abbassò lo sguardo di fronte alla diagnosi e che non si fece intimidire dallo sguardo di chi, per paura di parlare del cancro, ha iniziato ad osservarla diversamente, un pietismo e una compassione umana che la Toffa ha sempre cercato di dribblare mostrando al mondo il suo coraggio.

Le persone con il cancro non sono malati, ma guerrieri“, aveva detto la Toffa ed è la stessa frase che viene sovrapposta al suo sorriso nello schermo alle spalle della Cuccarini che ha voluto ricordarla a La Vita in Diretta.

Noi vorremmo tutti salutare e ringraziare lei, Nadia Toffa

Noi vorremmo tutti salutare e ringraziare lei, Nadia Toffa. Noi vogliamo dedicare questa pagina a tutti i guerrieri che stanno combattendo in questo momento“.

Di pochi giorni fa la notizia che riguardava sempre la Toffa e che arrivava direttamente da Taranto. Come già avevano chiesto tramite petizione, è arrivata la definitiva decisione di dedicare il reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale Santissima Annunciata di Taranto alla iena.