Le 3 giovani vittime dell'incidente nel Ferrarrese

Tragedia nella notte in provincia di Ferrara. 3 giovani di età compresa fra i 21 e i 28 anni sono morti in seguito ad un violentissimo incidente d’auto. La vettura su cui viaggiavano si è schiantata contro un platano intorno alle 2 del mattino, al rientro da una serata in discoteca. Si è salvato solo il conducente, il cui tasso alcolemico è risultato però decisamente oltre i limiti. Si tratta dell’ennesimo sabato sera conclusosi nel sangue.

Il violento incidente ha causato 3 vittime

Sono le 2.15 del mattino circa a Vigarano Mainarda (Ferrara), quando il conducente 24enne perde il controllo della Mazda 3 e si schianta contro un platano.

Nel violento impatto, perdono la vita i 3 amici in macchina con lui. Ed è proprio l’unico sopravvissuto a chiamare immediatamente i soccorsi sul luogo dell’incidente, in via Cento. I 4 giovani stavano rientrando da una serata tra amici in un locale. Le vittime erano tutti colleghi di lavoro in un supermercato di Ferrara. Carabinieri, 118 e vigili del fuoco non hanno potuto fare nulla per salvare Giulio Nali (28 anni), Miriam Berselli (21) e Manuel Signorini (23).

Il conducente della Mazda è stato invece ricoverato all’ospedale di Cona, ma le sue condizioni non sono gravi.

Il tasso alcolico quasi 3 volte superiore ai limiti

Il 24enne alla guida della vettura, completamente distrutta dall’impatto, è tuttavia in altri guai. Dagli esami tossicologici, infatti, è risultato che il suo tasso alcolemico al momento dello schianto era oltre i limiti consentiti dalla legge: 1,3 g/l, contro lo 0,5 consentito. L’asfalto umido e la velocità della vettura hanno fatto il resto. Il ragazzo ora è indagato per omicidio stradale plurimo.

Nessun altro veicolo è rimasto coinvolto nel sinistro. Il sindaco di Vigarano Mainarda ha proposto il lutto cittadino e dichiarato all’Adnkronos: Stiamo lavorando ad una iniziativa per la giornata internazionale degli incidenti su strada perché, se è vero che le istituzioni devono fare la loro parte per scongiurare queste tragedie utilizzando le risorse che il bilancio ci permette di investire, vanno anche sensibilizzati gli automobilisti sulle cause degli incidenti. Serve un grande lavoro di sensibilità rispetto al codice strada, lavorare sulla cultura del rispetto delle norme”.

Immagine in evidenza: Facebook. Da sx: Giulio Nali, Miriam Berselli, Manuel Signorini.