Primo piano di Nunzia De Girolamo

Nunzia De Girolamo si ritira dalla politica e il suo addio è plateale: “Ho cambiato vita, ha detto a Quelli che il calcio, ospite della puntata del 29 settembre in cui Luca Bizzarri le ha fatto firmare un “contratto di addio” definitivo. Il siparietto si è concluso davanti alla scrivania in cui Silvio Berlusconi siglò il famoso “patto” con gli italiani a Porta a Porta.

Politica addio: il ritiro di Nunzia De Girolamo

Ormai è ufficiale: non ci sarà un ritorno in politica per Nunzia De Girolamo, che ha detto addio alla carriera per passare ad altri interessi.

L

‘annuncio è arrivato durante la sua ospitata a Quelli che il calcio, datata 29 settembre 2019, dove un pungente Luca Bizzarri l’ha fatta accomodare alla scrivania in cui Berlusconi firmò il ‘contratto con gli italiani’ per metterla davanti al definitivo congedo.

L?x parlamentare si è messa in gioco finendo per rendere pubblica la sua scelta di dire ‘basta’ all’impegno politico che l’ha vista nei panni di ministro delle Politiche agricole nel Governo Letta.

La De Girolamo è stata esponente del Popolo delle Libertà e del Nuovo Centro Destra, e ora ha voltato decisamente pagina.

Tra Ballando con le Stelle e Non è l’Arena

Nunzia De Girolamo ha quindi detto addio alla politica e si tuffa a capofitto nella televisione. Il pubblico di Rai 1 l’ha vista nei panni della concorrente a Ballando con le Stelle, in coppia con Raimondo Todaro, in una discussa partecipazione (memorabili gli scontri al vetriolo con Selvaggia Lucarelli).

Massimo Giletti ha creduto nel suo potenziale sul piccolo schermo, introducendola come inviata del suo format Non è l’Arena e poi nella rosa degli opinionisti della trasmissione.

Una presenza riconfermata anche per la stagione 2019-2020, che sembra aver riscosso ampi consensi di pubblico e critica. “Ho cambiato vita e sto troppo bene“, ha detto l’ex deputata ‘giurando’ a Luca Bizzarri di non tornare sui suoi passi, e finora pare non ci siano spunti per darle torto.