Paolo Bonaiuti e Silvio Berlusconi

È arrivata nel cuore del pomeriggio la dedica con cui Silvio Berlusconi ha voluto omaggiare l’amico giornalista e politico scomparso, Paolo Bonaiuti. Una perdita per l’ex cavaliere che lo riporta a pensare a quei 18 anni trascorsi fianco-fianco con l’amico, consigliere, portavoce. Il suo braccio destro è venuto a mancare e Berlusconi ha deciso di ricordarlo con parole commosse.

Il pianto di Berlusconi per l’amico Bonaiuti

Piango, con tutti i miei collaboratori, la scomparsa del senatore Paolo Bonaiuti“, questo l’incipit del post commemorativo che Silvio Berlusconi ha voluto scrivere in omaggio e saluto all’amico, al braccio destro che per 18 anni gli è stato al fianco nelle varie esperienze di governo, dentro Forza Italia, come amico e come collega.

A lui – scrive Berlusconi su Facebook – Che era un giornalista di successo, chiesi di diventare il mio portavoce e di accompagnarmi nella mia esperienza alla Presidenza del Consiglio, dove è stato a lungo un apprezzato Sottosegretario“.

Berlusconi su Bonaiuti: “Lascia un grande vuoto

Nel 2016 poi, la decisione di Bonaiuti dopo numerosi scontri con Berlusconi e mosso da sentimenti che non si trovavano più in sintonia con l’armonia vigente ai tempi negli ambienti di Forza Italia, di abbandonare il partito.

Acqua passata ormai e soprattutto, ricordi che non trovano peso in una giornata segnata dal dolore per la perdita di quello che è stato non solo un uomo di fiducia ma un amico. “È stato un collaboratore particolarmente prezioso e soprattuto un grande amico col quale ho condiviso un lungo percorso – aggiunge Berlusconi avviandosi verso la conclusione – Mi è mancato molto in questi ultimi anni e mi mancherà a maggior ragione ora che è scomparso prematuramente. Lascia un grande vuoto in tutte le persone che gli hanno voluto bene, a partire dalla moglie Daniela alla quale mi unico con un forte ed affettuoso abbraccio“.