Barbara d'Urso e Selvaggia Lucarelli

Nuovo capitolo della faida televisiva tra Selvaggia Lucarelli e Barbara d’Urso, tra i bersagli preferiti della giornalista. Questa volta il motivo è l’indelicatezza verso Sara Tommasi.

Il paragone col Joker

Sulla sua pagina Facebook, Selvaggia Lucarelli ha pubblicato parte di un articolo uscito su Il Fatto Quotidiano. Il pezzo è accompagnato da una foto di Barbara d’Urso, avversaria di molte battaglie di tribunale dalle quali spesso la Lucarelli è uscita vincitrice.
Il testo parte da un lungo cappello introduttivo in cui Selvaggia Lucarelli racconta come la malattia mentale venga percepita al giorno d’oggi. Lo fa partendo da una scena del film Joker in cui Arthur viene deriso in televisione tramite un video in cui vede la sua malattia.

Uscendo dalla finzione, Selvaggia racconta quindi del video dei due ragazzi in una struttura psichiatrica intenti a baciarsi. Anche qui sottolinea la mancanza di empatia dei commenti.
Tutto questo serve a Selvaggia per arrivare al cuore della vicenda, ossia l’intervista che Barbara d’Urso ha fatto a Sara Tommasi a Live non è la d’Urso.

L’intervista alla Tommasi

In quell’intervista, Sara Tommasi ha raccontato dei problemi dovuti al diagnosticato bipolarismo. Una malattia che, come sottolinea la Lucarelli, non va presa alla leggera perché comprende “depressione, periodi con allucinazioni, paranoie, bulimia sessuale, pensieri suicidi”.

La Tommasi, in quel periodo, finì anche per realizzare dei video porno e altri filmati in cui era evidente il suo stato di alterazione, dovuto anche all’abuso di sostanze.
Di fronte a tutto questo Barbara d’Urso, secondo la Lucarelli, avrebbe tenuto un comportamento troppo frivolo e scarsamente empatico. La d’Urso ha tenuto il focus per lo più sui filmati hard (“hai fatto film come quelli di Rocco Siffredi?”) e sugli altri episodi che l’hanno riguardata (“ti abbiamo vista mezza nuda per strada che ti alzavi il vestito senza mutande”). Secondo Selvaggia Lucarelli, insomma, Barbara d’Urso si sarebbe comportata come Robert de Niro in Joker: avrebbe preso in giro una persona con problemi mentali.

L’accusa sullo share

La Lucarelli rimprovera alla d’Urso di non aver mostrato alcun tatto nei confronti di Sara Tommasi, ma soprattutto di non essersi informata sulla sua malattia. Sul finire dell’intervista, infatti, la conduttrice ha salutato la Tommasi con un “ora che sei guarita”, ma è stata subito corretta dalla stessa intervistata “non si può guarire dal bipolarismo”.
In chiusura di post e di articolo, Selvaggia Lucarelli lancia l’accusa precisa, parlando di un “cinismo mascherato da buone intenzioni che si serve della malattia mentale per alzare lo share”. Vista la storia pregressa tra le due, è probabile che anche questa vicenda avrà un seguito, ma si spera non un epilogo “alla Joker“.

Il post di Selvaggia Lucarelli