Nicola Zingaretti e Matteo Salvini da Massimo Giletti

Siparietto negli studi di Non è l’Arena, dove tra un’intervista e l’altra Massimo Giletti ha strappato un’importante promessa. Nicola Zingaretti si è detto pronto ad un confronto TV con Matteo Salvini.

Zingaretti-Salvini a La7

Dopo lo scontro televisivo tra Salvini e Renzi a Porta a Porta, nei salotti dei talk show italiani c’è voglia di dibattito politico. Appuntamenti fuori dalla campagna elettorale, ma sempre utili per fare share e dare la possibilità di vedere scontri al vertice tra capi di fazioni politiche. Mentana le ha definite “non vere sfide” perché fuori dalla campagna elettorale, di tutt’altro avviso sembra essere Massimo Giletti.
Nel corso della puntata di ieri di Non è l’Arena, infatti, al momento del cambio degli intervistati tra Nicola Zingaretti (PD) e Matteo Salvini (Lega) è andato in scena un curioso siparietto.

Prima di congedare Zingaretti, infatti, Giletti ha chiamato in studio Salvini: i due si sono stretti la mano su invito del conduttore, tra gli applausi del pubblico. Giletti quindi l’ha buttata lì: “Si potrebbe mica fare un dibattito a La7?”, ma i due non si sono tirati indietro. “Quando volete”, risponde Salvini e gli fa eco Zingaretti.

I “leali avversari

Per Salvini la questione si sarebbe anche potuta chiudere qui, probabilmente, ma Zingaretti ci ha tenuto ad aggiungere qualcosa.

Siamo avversari su tutto, ma ci siamo sempre detti la verità, anche quelle più dure e drammatiche”, dice il capo politico del Partito Democratico negli studi di Non è l’Arena. Aggiunge poi “Questo è quello che fa riconoscere le persone: avversari, ma leali”. Tutto bello, ma per Giletti l’importante è fissare una data: “Sì, ma entro novembre magari venite qua”. A quel punto strappa la promessa a Zingaretti, sancita da un ulteriore stretta di mano con Salvini.
L’appuntamento è fissato: Zingaretti-Salvini è un dibattito che s’ha da fare, a quanto pare negli studi di La7.