lucarelli e d'urso

Tornano ad inasprirsi i rapporti tra Selvaggia Lucarelli e Barbara D’Urso, che da poco si sono lasciate alle spalle una annosa querelle legale. È la blogger ad “aprire il fuoco” sui social, in difesa delle donne oltraggiate, secondo la sua accusa, durante i programma di Carmelita.

Con un lungo post apparso su Facebook, la blogger che si batte contro il bodyshaming e il cyberbullismo, ha messo in evidenza alcuni episodi di sessismo che avrebbero avuto luogo nei salotti televisivi presieduti proprio dalla d’Urso. Uno di questi episodi, che ha fatto per altro molto scalpore, ha come protagonista il re dei film a luci rosse, Rocco Siffredi.

Una violenza sessuale passata inosservata?

Nel suo recente Post, Selvaggia Lucarelli parte proprio da quel racconto scabroso dell’attore hard, che riguarda il funerale delle madre. Siffredi ha dichiarato di aver avuto dei rapporti con una vecchietta, amica di sua madre durante il giorno delle esequie e ha raccontato la storia con toni abbastanza coloriti.

il post di selvaggia
Il post di Selvaggia Lucarelli

Ora, a parte lo squallore, nessuno gli ha fatto notare che boutade o no, metterlo in bocca a una che non te lo ha chiesto non è un aneddoto spiritoso” ha tuonato al Lucarelli su Facebook. La blogger contesta il clima goliardico dello studio di Pomeriggio 5, dopo che Siffredi ha narrato la dinamica di quella che alla Lucarelli suona come una violenza passata inosservata, così posta.

Intanto Rocco ha voluto mettere in chiaro il suo punto di vista dopo la polemica scatenatasi.

Ancora sessismo in onda

Poi Selvaggia ha proseguito nel suo attacco, portando all’attenzione del pubblico un altro episodio. Un ospite si è rivolta ad un’opinionista in termini sessisti di fronte al pubblico e agli addetti ai lavori che, inerti, non avrebbero preso i dovuti provvedimenti, così come la stessa Barbara. “Anzi. Un po’ dopo gli è stato chiesto cosa intendesse e lui mentendo ha farfugliato qualcosa senza alcun senso” riflette Selvaggia.

Infine la Lucarelli conclude: “Mi raccomando, poi la signora continui a parlare di femminismo. Uno spettacolo osceno. Io davvero mi domando come sia possibile che si permetta tutto questo, e sia anzi accompagnato da risate e comunicati trionfanti“.