Primo piano di Samanta Togni

Samanta Togni vittima dell’odio sul web: è l’amara confessione della ballerina, volto noto di Ballando con le Stelle, emersa nel corso della sua intervista ai microfoni di Storie Italiane. I toni di alcuni commenti si sarebbero fatti sempre più gravi dopo l’annuncio del matrimonio con Mario Russo, medico che presto diventerà suo marito e con il quale ha deciso di vivere il suo domani. Sullo sfondo della sua immensa gioia, però, si annida il fastidioso rumore degli hater che non le avrebbero dato tregua.

Samanta Togni nel mirino degli odiatori del web

Quando si parla di odio via web e di hater, nessuno può dirsi escluso dal feroce mirino di un fenomeno che dilaga in modo spaventoso e pericoloso.

Un’amara sorte che tocca sempre più personaggi del mondo dello spettacolo, alcuni dei quali ‘martoriati’ in rete anche per scelte relative alla loro sfera privata.

È quanto sarebbe accaduto pure a Samanta Togni, ballerina di Ballando con le Stelle e professionista dalla straordinaria carriera. Anche lei, come rivelato nella puntata di Storie Italiane del 24 ottobre, si trova a fare i conti con il veleno che scorre sui social.

Un fiume impetuoso di commenti offensivi l’avrebbe travolta e sconvolta poco dopo l’annuncio delle sue nozze con Mario Russo, il suo compagno e futuro marito che le ha restituito il sorriso e il brivido di un grandioso amore.

Alcuni insulti si sarebbero innescati in merito al suo ruolo di madre, accusata di “cambiare uomini come se fossero figurine” e di essere un pessimo esempio per suo figlio. Contenuti talmente gravi da non poter passare inosservati alla sua sensibilità.

La replica della ballerina ai suoi hater

Mi hanno detto che non sono una brava madre perché ho avuto alcune relazioni nella mia vita. Ragazzi, io sono una donna indipendente, ho un lavoro meraviglioso e un figlio stupendo… e non mi accontento.

Se non sto bene in una situazione non ci sto“.

È questo il primo commento di Samanta Togni sulla scottante questione degli attacchi subiti a oltranza sui social, che l’hanno ferita ma non abbattuta.

Sono persone infelici che non accettano la felicità altrui. Mi dispiaccio per loro. Io voglio essere felice, giudicatemi pure. Per fare questo percorso, probabilmente, ci vuole anche po’ di coraggio. Le persone che questo coraggio non l’hanno trovato non accettano chi l’ha avuto“.