neonato a pancia in giù sul letto

Sono arrivati i risultati dell’autopsia sul corpicino della bimba di 5 mesi morta in casa della nonna. La donna, una 56enne di origini marocchine, badava alla nipote perché entrambi i genitori erano via. 

Nella giornata di giovedì è arrivata la notizia che la donna è stata denunciata per abbandono di minore. La nonna della piccola si era allontanata pochi minuti per andare in bagno.

L’autopsia conferma la morte nel sonno

Secondo quanto riportato dall’esame autoptico, sul coripicino della bimba non sono stati riscontrati segni di violenza. La causa della morte è stata identificata con un soffocamento posizionale dovuto probabilmente a dei cuscini.

La bambina deve essere soffocata muovendosi nel sonno, finendo con la faccia sul cuscino, dopodiché avrebbe acquisto la posizione innaturale nella quale l’ha trovata la nonna. 

Il medico legale ha per precisato che saranno necessari ulteriori accertamenti per verificare la presenza di patologie che possano aver influito sul decesso prematuro.

Bimba di 5 mesi muore in casa della nonna

La piccola era stata affidata alle cure della nonna per qualche giorno. La mamma della bambina era all’estero e il padre, invece, era via per lavoro. Nella prima serata di mercoledì, stando al racconto della donna, la nonna si era allontanata pochi minuti per andare in bagno.

Erano circa le 8 di sera e la piccola dormiva nel letto. Al suo rientro nella stanza la donna si è trovata davanti ad una scena orribile, la piccola si era spostata (in un primo momento si pensava avesse gattonato e fosse caduta), rimanendo incastrata tra materasso e sponda nel letto. Le sue condizioni erano gravi, quando i soccorsi sono arrivati, gli operatori del 118 hanno tentato di rianimarla per poi correre verso l’ospedale Regina Margherita. 

La piccola però non ce l’ha fatta ed è morta poco dopo in ospedale. Oltre alla nonna c’erano anche degli zii e altri parenti accorsi per darle sostegno.