bonolis celentano

Dopo mesi di stop, il 7 novembre è tornato su Canale 5 Adrian, lo show di Adriano Celentano abbinato alla sua serie animata. Tra gli ospiti della prima puntata anche Paolo Bonolis: il Molleggiato ha lanciato una frecciatina al presentatore di Avanti un altro, a cui quest’ultimo ha risposto difendendo il suo lavoro.

La frecciatina di Celentano a Ciao Darwin

Adrian, lo show di Adriano Celentano, è approdato nuovamente sull’ammiraglia Mediaset dopo mesi di stop dovuti al flop di ascolti. Il programma ha provato a reinventarsi e mostrarsi in una veste rinnovata, con il cantante al centro dello show. Adriano Celentano, per la prima puntata, ha voluto accanto a sé i conduttori Paolo Bonolis, Carlo Conti, Massimo Giletti, Piero Chiambretti e Gerry Scotti.

Ad un certo punto, Celentano ha lanciato una frecciatina a Paolo Bonolis, toccando la sua creatura per eccellenza: Ciao Darwin. Ecco cosa ha detto Adriano: “La bellezza va celebrata, ma se una già è mezza nuda non c’è bisogno di inquadrarle il lato B in primo piano. Tu così non dai un insegnamento ai maniaci”

Il riferimento del cantante è verso Madre Natura, figura di punta di Ciao Darwin. Ovviamente, Paolo Bonolis ha risposto a tono al padrone di casa, diventando già un tormentone del web.

 

Bonolis difende la sua “creatura”

Paolo Bonolis ha “affrontato” Adriano Celentano rispondendo: “La realtà è che noi raccontiamo il trash. Per poter raccontare il trash bisogna esserlo, raccontando anche tecnicamente in maniera trash ciò che è trash.” Secondo il conduttore, oggi con Internet accessibile anche ai ragazzini, non c’è da scandalizzarsi e sicuramente sul web si trova qualcosa di peggio. Insomma, tra i due sono volate scintille ma anche Bonolis si è dimostrato un professionista della tv. 

Nel frattempo, anche questo ritorno di Adrian si è rivelato deludente dal punto di vista degli ascolti. Infatti, secondo quanto riportato da Davide Maggio, Adrian Live-Questa è la storia ha raccolto davanti alla tv il 15% di share, crollato al 10% nel corso del cartone.

Cosa c’è da aspettarsi, quindi, per risollevare le sorti di un programma forse già segnate?