Luca Zingaretti nel Commissario Montalbano

Mentre le repliche continuano a conquistare milioni di spettatori, Luca Zingaretti si prepara per la nuova stagione del Commissario Montalbano, in arrivo nel 2020. Ad un settimanale, ha confessato le difficoltà dovute alla scomparsa di due grandi personaggi legati al Commissario.

Nel nome di Camilleri e Sironi

La prossima sarà la stagione numero 14 per il Commissario Montalbano. 20 anni di serie, iniziata nel 1999, e 34 episodi sino ad ora, tutti interpretati da Luca Zingaretti. Montalbano è lui, senza via di scampo nel bene e nel male.
Il bene è senza dubbio il gran successo che continua a riscuotere, grazie ad uno share stabilmente sopra il 22% e milioni di spettatori sempre incollati al televisore per rivivere le gesta del Commissario.

Il male, invece, è che la prossima sarà la prima stagione dalla scomparsa di Andrea Camilleri e Alberto Sironi. Il primo è l’autore del personaggio, il secondo lo storico regista. Entrambi sono scomparsi nell’estate del 2019 e questo ha lasciato un vuoto dentro l’attore che ha dato il volto al Commissario Montalbano.

La tristezza nel cuore

A TvMia, Luca Zingaretti ha aperto il suo cuore e confessato il dolore che porta dentro, già palesato in una toccante lettera allo scrittore.

Zingaretti ha infatti dichiarato che porterà di nuovo in scena Montalbano, ma che “lo farò rivivere con la tristezza nel cuore”.
Inevitabile subire il peso dell’assenza dei due grandi autori, ma Zingaretti proverà a rendergli onore. Soprattutto ad Alberto Sironi, visto che i prossimi episodi saranno diretti da lui. Non una prima volta per l’attore, che ha diretto a teatro anche la tanto amata moglie Luisa: “può essere rischioso, ma ce la siamo cavata benissimo” ha dichiarato.

Il matrimonio in Sicilia

Lavoro e vita privata si sono spesso mischiati per Zingaretti, che nell’intervista ha confessato un aneddoto sul suo matrimonio: “Ci siamo sposati a Donnafugata, in provincia di Ragusa, perchè io all’epoca ero impegnato da quelle parti con le riprese. La nostra è stata quindi una scelta pratica più che romantica!”. Commissario Montalbano sempre, fino in fondo.