Cronaca dal Mondo

Asportava uteri senza consenso delle pazienti: medico arrestato

Medico arrestato negli USA. Secondo l’accusa avrebbe fatto decine di operazioni chirurgiche non necessarie (come asportare l’utero e chiudere le tube) senza il consenso delle pazienti
Medico arrestato negli USA. Secondo l’accusa avrebbe fatto decine di operazioni chirurgiche non necessarie (come asportare l’utero e chiudere le tube) senza il consenso delle pazienti (Immagine di repertorio)

Le pesanti accuse di alcune delle sue pazienti hanno portato all’arresto. Il medico 69enne Javaid Perwaiz è finito in manette con l’accusa di aver asportato l’utero e chiuso le tube di Falloppio di alcune pazienti senza il loro consenso. È successo in Virginia, Stati Uniti. Il ginecologo della città di Chesapeake opera da oltre 20 anni ed è specializzato in ostetricia e nel trattamento delle gravidanze. Ma è emerso che già in passato si era ritrovato in una situazione analoga a causa dei suoi metodi. Un altro ginecologo nei guai, come nel recente caso di Manfredonia.

La testimonianza delle pazienti

Scrive la CNN che alcune pazienti hanno accusato il dottor Perwaiz di aver compiuto decine di interventi chirurgici drastici e non necessari a loro insaputa.

Le indagini sono cominciate nel settembre 2018, a seguito di una soffiata anonima all’FBI da parte di un altro dottore della stessa struttura ospedaliera. Il primo caso risalirebbe al 2012. Una donna affetta da cancro avrebbe subito una isterectomia addominale senza aver dato il permesso al medico. L’isterectomia è l’operazione chirurgica che prevede l’asportazione dell’utero. A volte, durante l’intervento, si rimuovono anche la cervice, le ovaie e le tube di Falloppio.

Un’altra donna ha poi fornito la sua testimonianza, puntando il dito contro il ginecologo. Tra il 2011 e il 2014, l’accusatrice sarebbe stata in cura dal dottor Perwaiz. Questi avrebbe “ridotto in cenere le mie tube di Falloppio, rendendo il concepimento naturale impossibile”, riporta la CNN.

In passato simili accuse da un altro ospedale

Il dottor Javaid Perwaiz deve affrontare quindi le accuse di frode sanitaria e dichiarazioni false agli investigatori federali.

Secondo quanto dichiarato dagli investigatori alla stampa locale, l’uomo dovrebbe rispondere di almeno 8 casi analoghi.

Avrebbe falsificato i documenti ospedalieri per giustificare procedure non necessarie. Almeno 3 pazienti avrebbero riportato, in seguito ai suoi interventi, danni permanenti. Due di loro avrebbero perfino rischiato la vita, prosegue la CNN. L’FBI avrebbe inoltre scoperto un caso precedente in un altro ospedale. Nel 1982, il dottor Perwaiz avrebbe perso i suoi privilegi al Maryview Hospital di Portsmouth (Virginia). Il motivo? Operazioni chirurgiche non necessarie e “scarso giudizio clinico”.

Potrebbe interessarti