La 19enne Valentina Pecorella

Dalla provincia di Napoli arriva la storia di Valentina Pecorella, 19enne che sta lottando contro un tumore al cervello. La giovane ha bisogno di essere operata, ma le cure costano troppo. La sorella, allora, ha avviato una raccolta fondi sui social.

A 19 anni è in chemioterapia

Si chiama glioblastoma multiforme di grado 4 ed è un tumore terribile, specialmente se diagnosticato a 19 anni. Valentina Pecorella di Giugliano (Napoli) ha iniziato la sua lotta contro la malattia: dopo episodi di nausea e mal di testa, racconta la sorella, a inizio novembre è stata ricoverata all’ospedale di Pozzuoli.

Qui i medici le hanno diagnosticato questo tumore al cervello. Per ora, Valentina ha iniziato un ciclo di chemioterapia, ma potrebbe non bastare per guarire.
Una possibilità potrebbe arrivare dalla Germania, dove sarebbe sottoposta ad un delicato intervento, che tuttavia costa tremendamente tanto. Da qui la decisione della sorella Elena di non darsi per vinta e chiedere aiuto al mondo del web.

Avviata una raccolta fondi su Facebook

Di fronte all’ostacolo economico, la famiglia e in particolare la sorella Elena hanno deciso di ricorrere al potere, talvolta salvifico, della rete.

Sono numerosi i casi di raccolte fondi andate a buon fine, storie emozionanti di empatia e solidarietà nei confronti di chi ha più bisogno. Ci sono esempi positivi: in Italia hanno chiesto aiuto per aiutare Andrea, affetto da un melanoma a soli 21 anni, mentre all’estero è diventato virale il caso del ragazzo daltonico che ha visto i colori per la prima volta grazie a degli occhiali speciali.
Per questi motivi è nata la pagina “Uniamoci per Valentina“, una raccolta fondi che cerca di ottenere 100.000 euro per permettere alla sorella di operarsi.

Sulla pagina la sorella condivide i progressi della sorella, con foto che testimoniano la forza nonostante la chemioterapia. In una di queste, la sorella scrive: “Oggi nuovo look…è lei che lo decide non il brutto male! Valentina è una forza indescrivibile“.

Partita una campagna anche su GofundMe

Al momento sono stati tirati su quasi 5.000 euro in 12 giorni, ma la strada è ancora lunga. Oltre alla pagina Facebook, è stata avviata una campagna di raccolta fondi anche su Gofundme. Qui, nella presentazione della situazione di Valentina Pecorella, la sorella ha scritto: “Vorremmo svegliarci e dire che è stato tutto un incubo.

Ma purtroppo è la dura realtà e dobbiamo combattere“.
Numerosi i messaggi e i primi gesti di solidarietà verso la 19enne che lotta contro il tumore al cervello.