iva zanicchi in primo piano

La regina indiscussa dell’ultima puntata di #CR4 La Repubblica delle Donne è stata indiscutibilmente Iva Zanicchi. L’Aquila di Ligonchio non si è mai presentata al pubblico come una donna col timore di dire apertamente, e senza mezzi termini, quello che pensa e nemmeno nello studio di Chiambretti c’è stato modo di tenerla a freno.

Iva Zanicchi senza freni contro la Rackete

Un siparietto tutto sale e pepe quello che ha visto protagonista Iva Zanicchi ieri sera, ospite in quel del salotto televisivo di Chiambretti. A dire il vero, lo stesso conduttore già poteva immaginarselo che nel momento in cui avrebbe affidato alla Zanicchi l’arduo compito di stilare delle “pagelle”, la cantante non avrebbe esitato a stangare e rimandare.

L’apice però della puntata sembra sia stato toccato proprio quando alla Zanicchi è toccato dare un voto in decimi ad una figura molto discussa e di cui si è molto parlato proprio in quest’ultimo anno, la capitana della Sea Watch 3, Carola Rackete.

Zanicchi: “Vorrei mandarla a f*****o

Uno dei volti del 2019 quello della Rackete che, al timone della ong Sea Watch 3, aveva deciso volontariamente di forzare il blocco entrando a Lampedusa con a bordo 42 migranti nonostante le autorità italiane avessero imposto il divieto.

A lei la Zanicchi ha rifilato un secco 4, una bocciatura sonora con tanto di commento sicuramente colorito: “Visto che è tedesca poteva portarli in Germania“, ha così chiosato la Zanicchi parlando di “tremendo” al momento in cui vengono ricordate le gesta della Rackete. Ma ancor più forte la chiusura quando arriva il decisivo momento di dare il voto alla Rackete che, nel mentre fa presente Chiambretti, ha scritto anche un libro: “Vorrei mandarla a fanc**o!

Il voto a questa signora è un bel 4 ed è anche troppo“.