michelle hunziker

Michelle Hunziker, nuovamente protagonista col programma All Together Now al fianco di J-Ax su Canale 5, ha parlato di recente del suo rapporto con gli haters. Sulla conduttrice, infatti, si sono scagliati molti odiatori seriali, soprattutto dopo la sua conduzione di Amici Celebrities

Michelle Hunziker, le critiche per Amici Celebrities

Michelle Hunziker è alla guida nuovamente del prime time di Canale 5. Infatti è al timone di All Together Now, incentrato su incredibili esibizioni canore e di cui recentemente ha difeso un partecipante. Dal settimanale Grazia, la conduttrice parla del suo rapporto con gli haters.

Nel corso di questi ultimi mesi, alla presentatrice svizzera non sono state risparmiate le critiche circa il suo modo di fare televisione. La Hunziker ha raccontato come reagisce a questi attacchi: “Li ignoro. L’hater esiste solo se reagisci”. Michelle ha aggiunto che c’erano già prima dei social ma questi hanno fatto una cassa di risonanza di chi prima non aveva voce. “Trovano gusto nella provocazione. Se davvero non piacessi loro, avrebbero la possibilità di non seguirmi”, ha continuato. 

La Hunziker rivela chi riesce a ferirla veramente: “Chi amo, quando non si fida di me e delle mia capacità”.

Aggiunge di essere meno vulnerabile sul lavoro, ci mette tutta se stessa. 

Il supporto di Fiorello

In particolar modo, le critiche a Michelle Hunziker sono state mosse per la sua guida di Amici Celebrities, dove è subentrata a Maria De Filippi. Ebbene, il programma è stato un vero e proprio flop e gli haters si sono scatenati. A supportare la conduttrice è arrivato un amico inaspettato. L’ha chiamata Fiorello che le ha detto: Se ai tempi del mio Karaoke fosse arrivato a sostituirmi Stevie Wonder dagli Usa, lo avrebbero ammazzato di critiche“.

Sicuramente, un supporter di tutto rispetto che ha dato un’iniezione di fiducia a Michelle Hunziker. Lei ha dimostrato, comunque, di non essersi abbattuta, conoscendo i rischi del mestiere: “Quando i commenti però non sono costruttivi, giro in fretta pagina e mi rimbocco le maniche, accetto la sfida”.