Persone sotto la pioggia con ombrello

Le condizioni meteorologiche per la settimana che precede il Natale non sono buone. Secondo le stime degli esperti, è in arrivo un forte ciclone destinato a portare nuovi alluvioni su alcune parti del paese.

Inizio settimana con temperature miti

Stando a quanto riportato dagli esperti del IlMeteo.it, dopo settimane fredde ma senza allarmi per il maltempo, la situazione del clima sull’Italia è destinata a peggiorare. Viene riportato infatti che dalla penisola Iberica è in arrivo una massa d’aria più calda e umida. Da un lato porterà un innalzamento delle temperature al Sud già a partire da lunedì 16, dall’altro si scontrerà con correnti fredde al nord.

Questo causerà cielo nuvoloso e piogge nelle aree settentrionali.
Questo clima proseguirà anche per la giornata di martedì 17: mite al Centro Sud, nuvoloso e piovoso nelle zone del Nord.

Mercoledì arriva un forte ciclone

Per gli esperti, il peggio della settimana arriverà a partire da mercoledì 18, quando da ovest arriverà un “intenso ciclone”. Il maltempo colpirà subito Sardegna, Sicilia e fascia tirrenica, che dovranno quindi aspettarsi piogge e temporali. Interessate anche le zone del Nord Ovest, già ingrigite nei primi giorni della settimana.


Il maltempo è destinato a intensificarsi a partire dalla notte di giovedì 19: IlMeteo.it riporta di probabili nubifragi e temporali violenti a Nord-Ovest, quadro meteorologico reso ancora più complicato da forti venti di Libeccio.

A Venezia attesa di nuovo acqua alta

Giovedì ci si aspetta anche neve in quota 1200-1400 metri sulle alpi del Piemonte e della Lombardia, ma particolare attenzione bisognerà riservarla anche alle zone orientali. Per gli esperti, infatti, i venti di Scirocco favoriranno il ritorno dell’acqua alta nella laguna Veneta e a Venezia, che già il mese scorso ha fatto pesantemente i conti con questo fenomeno.

Venerdì allarme alluvioni in Liguria

L’ultimo week end prima di Natale inizierà sotto pessime previsioni del tempo. Gli esperti lanciano l’allarme infatti per il rischio idrogeologico e alluvionale sulla Liguria, già flagellata dal maltempo nei mesi scorsi. Il pericolo riguarda soprattutto la giornata di venerdì 20 ed è dovuta allo spostarsi del vortice di bassa pressione dalle zone tirreniche della Sardegna a quelle del Nord.
Il maltempo riguarderà anche le regioni del Lazio, Campania e Calabria, dove ci si potrà attendere nubifragi e pesanti piogge.

Condizioni che non sembrano destinate a migliorare per il resto del weekend, ma per gli esperti bisognerà attendere i prossimi giorni per un quadro più preciso.