obitorio

È drammatica la notizia che arriva da oltreoceano, precisamente dal Brasile. In stato confusionario e decisamente alterato dagli effetti dell’alcol, un medico legale con la complicità del collega avrebbe abusato all’interno della camera mortuaria del cadavere di una ragazza.

Brasile, medico legale ubriaco abusa di un cadavere

Secondo quanto ricostruito dagli agenti locali, il medico legale – un 52enne – si trovava insieme ad un collega la sera del 23 novembre scorso, in Brasile. Una giornata che molti tifosi calcistici ricorderanno per la vittoria, recentissima, del Flamengo. Una vittoria, quella della Copa Libertadores, che ha riunito migliaia di persone a Rio de Janeiro per festeggiare.

Entusiasti per la vittoria della propria squadra di calcio, anche il medico legale e il collega si sono uniti ai festeggiamenti, dandosi all’alcool ma l’epilogo di quanto accaduto è devastante.

A processo per necrofilia insieme al collega

Sotto l’effetto dell’alcool infatti, trovatisi all’interno della camera mortuaria – come riporta il Daily Mail – il medico legale e il collega hanno iniziato a raccogliere informazioni sul cadavere di una ragazza che lì si trovava in attesa di autopsia.

Quanto però scorto da un ufficiale della polizia forense che stava transitando fuori dalla stanza, lo ha lasciato sgomento: di fronte a lui si sarebbe presentata infatti l’immagine del medico legale 52enne intento consumare un rapporto sessuale con il cadavere della ragazza, il tutto sotto gli occhi complici e inermi del collega che si trovava con lui.

Immediatamente denunciati alla polizia, i due sono stati immediatamente licenziati ed è stato aperto un fascicolo a loro carico per necrofilia. Molto frammentarie le notizie che arrivano dal Brasile: al momento, secondo quanto riferito dal legale dell’uomo, il 52enne potrebbe rischiare 1/3 anni di carcere qualora venisse giudicato colpevole e il pagamento di una multa.