Grandine

Le previsioni del meteo per il weekend prima di Natale sono decisamente pessime. Per gli esperti, infatti, prosegue il maltempo che ha colpito l’Italia nei giorni scorsi, che non darà pace e farà scattare qualche allarme in alcune zone pesantemente interessate dai fenomeni meteorologici.

I cicloni che colpiranno l’italia

Come era stato annunciato a inizio settimana, il weekend prima di Natale sarà all’insegna del pessimo tempo. Sull’Italia è in arrivo un doppio ciclone e l’allarme il rischio alluvionale (specialmente sulla Liguria) e per l’acqua alta a Venezia era già previsto per venerdì.


Le previsioni per questi prossimi due giorni invece danno l’intensificarsi del fenomeno di bassa pressione in arrivo dal Nord Atlantico per la giornata di sabato 21 dicembre. Questo comporterà pesanti ondate di maltempo, con piogge, temporali, nubifragi e tutti i rischi che comportano.

Le previsioni per sabato 21, tra acqua alta e nubifragi

Per IlMeteo.it, il maltempo inizierà a colpire da sabato mattina sulle regioni del Triveneto. Particolare attenzione verrà data alla marea, prevista fino a 140 cm e che porterà nuovamente nella laguna di Venezia il fenomeno dell’acqua alta. Sul resto della regione, neve in quota 1200/1300 metri.


Il maltempo causato dal doppio vortice di perturbazione colpirà duramente la Sardegna e le regioni che si affacciano sul Tirreno, con nubifragi previsti in Lazio, Campania (attese anche grandinate su Roma e Napoli) e Calabria. Leggero miglioramento in serata, con nuove piogge a partire dalla notte di domenica.

Domenica 22, allerta frane sulle regioni tirreniche

Per l’ultimo giorno del weekend le previsioni non sono destinate a migliorare. IlMeteo.it infatti riporta che arriverà un secondo vortice, frutto ancora della depressione atlantica. Il maltempo sarà di nuovo protagonista ed è allerta massima per le regioni tirreniche particolarmente a rischio idrogeologico.

Le copiose piogge potrebbero infatti provocare situazioni di dissesto e frane in Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Calabria.
Attenzione massima anche alle condizioni del vento: raffiche di Maestrale sono previste su tutti i settori del Tirreno, con punte massime di 120 km/h. Sull’altro versante, invece, soffieranno venti da Nord Ovest fino a 90 km/h. Tutto questo alimenterà ovviamente il moto ondoso: IlMeteo.it lancia l’allerta per onde alte fino a 7 metri in Calabria e Campania.