Aereo della Ukraine Airlines

Nella notte italiana è arriva la notizia di un terribile incidente aereo, accaduto in Iran. Un aereo della Ukraine International Airlines è precipitato poco dopo il decollo, schiantandosi al suolo. Nel disastro sono state coinvolte quasi 180 persone: nessun sopravvissuto.

Lo schianto poco dopo il decollo

Come riportato da numerose agenzie, l’aereo è un Boeing 737 della compagnia Ukraine International Airlines. Era diretto da Teheran a Kiev, quando avrebbe riscontrato alcuni problemi tecnici occorsi poco dopo la fase di decollo. L’allerta nella regione è massima, specie dopo l’attacco alle due basi militari statunitensi nel vicino Iraq.

Tuttavia, quello del 737 pare sia ritenuto essere un incidente: a dichiararlo è stata l’autorità aeroportuale iraniana, notizia poi rilanciata dalle principali agenzie del paese. A escludere l’ipotesi di un attacco, secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano, sarebbe stato anche il primo ministro ucraino Aleksey Goncharuk.

Morte le 176 persone a bordo

Lo schianto del Boeing 737 della UIA è il secondo in pochi giorni: a fine dicembre era precipitato un aereo in Kazakistan, causando la morte di 98 persone. Nel caso del disastro accaduto questa mattina a Teheran si attende tuttavia di conoscere con ulteriore precisione il numero dei morti e la loro provenienza: in un comunicato stampa la compagnia ucraina ha riferito che “secondo i dati preliminari, c’erano 167 passeggeri e 9 membri dell’equipaggio a bordo“, per un totale di 176 persone decedute.

Tuttavia, la stessa Ukraine Airlines si è riservata di pubblicare il numero esatto dopo ulteriori indagini. In una dichiarazione riportata da Reuters, il capo dei servizi d’emergenza iraniani Pirhossein Koulivand ha dichiarato: “Le fiamme sono così forti che non possiamo fare alcun tentativo di salvataggio“.

La compagnia aerea sospende i voli per Teheran

Sempre nel comunicato della UIA, si legge che “la compagnia ha deciso di sospendere a tempo indeterminato i voli per Teheran fino ad un ulteriore comunicazione“. Il clima politico nella regione senza dubbio invita alla precauzione e ad un analisi accurata delle cause del disastro aereo.

Il video dello schianto

L’aereo rientrava per un problema tecnico

AGGIORNAMENTO 09/01L’Organizzazione per l’aviazione civile iraniana ha riferito, in una nota riportata dal TgCom24, che “l’aereo, che all’inizio si dirigeva verso est per lasciare l’aeroporto, ha girato a destra per un problema e stava tornando allo scalo nel momento dell’incidente“.

Pare confermato anche il numero delle vittime: 176.

Immagine: Oleg V. Belyakov (Wikimedia Commons)