Primo piano di Elena Ceste

Elisa ha 19 anni ed è la figlia di Elena Ceste e Michele Buoninconti. Suo padre è in carcere, condannato a 30 anni per l’omicidio della madre e lei è cresciuta con i nonni materni, insieme ai suoi fratelli. In una lettera che la ragazza ha scritto all’associazione di Asti “j’Amis d’la Pera” (che in passato si è occupata di una raccolta fondi per aiutarli dopo il dramma), c’è un toccante messaggio rivolto proprio ai genitori della donna morta nel 2014.

La lettera di Elisa Buoninconti

Elisa, figlia di Elena Ceste e Michele Buoninconti, ha scritto una lettera all’associazione “j’Amis d’la Pera”, che ha aiutato la sua famiglia con una importante donazione dopo l’epilogo che ha visto il padre arrestato per l’omicidio della madre e condannato a 30 anni di reclusione.

Da quando il dramma si è abbattuto sulla sua esistenza, la giovane vive con i nonni materni insieme ai fratelli, e ha rivolto un pensiero a quanti si sono impegnati per alleviare la loro sofferenza.

Il contenuto è stato pubblicato dal settimanale Giallo: “Carissimi soci, amici, è passato ormai un anno dalla commovente serata in cui ci siamo incontrati e abbiamo scambiato gli auguri di Natale, serata in cui la vostra associazione ci ha consegnato la somma raccolta dalla vostra lodevole iniziativa.

Una vera e grande dimostrazione di solidarietà espressa nel modo più ampio da tante persone che si sono strette attorno a noi, grazie al vostro impegno“.

La vita dei figli di Elena Ceste

Proprio ai membri dell’associazione la 19enne ha parlato del suo 2019, ormai alle spalle, condividendo una parte molto importante della sua vita:Ho compiuto 19 anni, ho conseguito il diploma.

Si è chiuso così il mio percorso di studi e ora sono pronta a entrare a far parte del mondo del lavoro. Proprio come ho sempre detto, per poter essere di aiuto economicamente ai nonni per la nostra crescita, da qualche mese lavoro presso un’azienda albese, con impegno e imparando sempre cose nuove“.

La ragazza, che in passato aveva rivolto alcuni struggenti pensieri alla mamma scomparsa, ha raccontato anche qualcosa sui fratelli. Il più grande dei 3, che oggi ha 17 anni, ha ottimi risultati a scuola e adora il calcio.

Il fratello 15enne frequenta l’Istituto tecnico e l’oratorio, mentre la piccola di casa, che ha 12 anni, ha iniziato il suo percorso alle medie.

Elisa ha aggiunto un dolcissimo ritratto dei nonni, Franco e Lucia, che definisce “super” per essere riusciti a prendersi cura di loro con tutto l’amore e la dedizione possibili nonostante tutte le difficoltà: “Sono loro gli artefici di questo miracolo di unità. Con il loro impegno e i grandi sacrifici e rinunce hanno creato un forte legame diventato ancora più solido, che ci ha aiutato a superare difficoltà e momenti tristi e noi saremo grati per tutta la vita“.