Harry e Meghan

Quello che sta succedendo in queste ore nel Regno Unito non si vedeva dai tempi dell’abdicazione di Edoardo VII a favore del fratello Giorgio VI, padre di Elisabetta, per amore di un’americana divorziata. Un vero e proprio uragano che rischia di far saltare la monarchia o, se non la si vuol vedere in modo così drammatico, ci si può limitare ai nervi di ferro di Elisabetta II.

Da mercoledì, giorno dell’addio di Harry e Meghan alla Royal Family, è stato un susseguirsi di domande e speculazioni. Cosa significa la loro rinuncia?

Perché Meghan è già in Canada? Cosa decideranno la Regina, Carlo e William, che s’incontreranno con molta probabilità lunedì a Sandringham?

L’agonizzante addio dei Sussex

L’addio dei Sussex era nell’aria da mesi, anzi probabilmente dalle prime rappresaglie di Meghan Markle nei confronti dei rigidi protocolli. Una spirale discendente che ha visto contrapposta una profonda tolleranza e tentativi di comprensione da parte della Regina Elisabetta stessa, che non ha mai nascosto di provare un affezione particolare verso il nipote Harry. La Regina, fin dal fidanzamento della coppia reale, ha fatto di tutto per far si che Meghan si sentisse a suo agio.

Dall’invito a Windsor per Natale, quando ancora i due erano solo fidanzati, alla possibilità di far venire mamma Doria, sempre durante le feste, nel primo anno di matrimonio. Onore mai concesso alla Duchessa di Cambridge.

La possibilità data ai duchi di vivere gli ultimi mesi della gravidanza di Meghan e i primi di Archie in totale tranquillità nella residenza vittoriana di Frogmore, che tra l’altro è stata restaurata di tutto punto sempre per volontà della Regina. Insomma, queste ed altre concessioni, ripagate, stando alla cronologia dei fatti, con settimane di silenzio (le ultime), nelle quali la real coppia ha deciso di passare il lontano a Vancouver, anche qui, l’invito a Windsor era arrivato direttamente dalla Regina stessa, cosa che non è solita fare.

Lo strappo finale

Harry e Meghan, con la loro decisione, presa ignorando i consigli dello staff che li ha seguiti dal primo giorno, hanno mediaticamente dato la zappa sui piedi alla loro immagine pubblica. I sondaggi britannici vedono il loro indice di gradimento precipitare a folle velocità verso lo zero.

La loro immagine pubblica sta dunque colando a picco come il Titanic, ed è proprio per questo che in questi giorni sono tantissime le indiscrezioni che si susseguono.

Tra le più succose ce ne sono due che spiegano cos’ ha spinto i futuri ex duchi a dare lo strappo finale. In primis l’assenza delle loro nello studio della Regina durante il discorso di Natale. In secundis l’emergere del piccolo George, protagonista di alcuni eventi pubblici in quanto futuro erede al trono. Negli ultimi giorni di dicembre infatti, sui canali ufficiali della famiglia reale sono state divulgate foto e video con protagonisti la Regina e i principi Carlo, William e George; quattro generazioni di eredi al trono in una sola foto.

Questi due dettagli avrebbero istigato ulteriormente i Sussex, definiti dalla stampa britannica come “malati di protagonismo, nel sentirsi esclusi e quindi più prossimi ad allontanarsi e a tagliare i ponti che a restare.

La Regina ha convocato tutti

In realtà di certezze ce ne sono poche se non l’addio ufficiale della coppia e l’imminente trasferimento in Canada; anzi, Meghan si è già trasferita. La Regina è furiosa, bisogna precisare, non tanto per la decisione presa dai Sussex quanto per il modo poco rispettoso con cui è stata resa nota.

Nella giornata di lunedì incontrerà i due eredi al trono, il principe Carlo e il principe William, insieme a Harry, da solo.

Il Summit servirà a mettere fine a questo susseguirsi di speculazioni. Harry e Meghan saranno ufficialmente dentro o fuori e, se davvero la ormai ex real coppia vuole davvero prendere il volo, cosa che ha tutto il diritto di fare, nel summit sarà deciso anche come.

Il dolore del principe William

In queste ore decisive che precedono il summit reale a Sandringham, il Sunday Times ha divulgato un’indiscrezione con protagonista alcune parole pronunciate dal duca di Cambridge.

Il principe William ha il cuore spezzato, la separazione dal fratello è per lui un argomento doloroso. “Ho tenuto il mio braccio attorno a mio fratello per tutta la vita, adesso non posso più farlo, siamo entità separate”.

Il principe rattristato pare però voler tenere le parti del fratello tant’è che avrebbe dichiarato: “Tutto ciò che possiamo fare, tutto ciò che posso fare è tentare di sostenerli e sperare che arrivi il giorno in cui saremo di nuovo tutti sullo stesso tono. Io voglio che siamo tutti nella stessa squadra”.

Meghan firma contratti

Intanto Meghan Markle sembra essere tornata in quello che da sempre è stato il suo ambiente. Oltre a vivere a Toronto, dove ha passato diversi anni durante la sua partecipazione alla serie tv Suits, pare abbia anche firmato un contratto con Disney. La Markle infatti preseterà la sua voce in una delle tante produzioni. L’attrice ha però messo le mani avanti, pare infatti che non trarrà beneficio economico da tale collaborazione, in quanto tutti gli introiti saranno devoluti all’associazione Elephants Without Borders, organizzazione che protegge gli animali dal bracconaggio.

I fan Disney più accaniti sperano di vederla presto in qualche ruolo da protagonista, c’è chi afferma di vederla alla perfezione in un live action come Pocahontas o La principessa e il ranocchio, ma queste sono solo mere speculazioni.

Come anche l’ultima che vedrebbe la Markle arrivare a sorpresa sul palco dell’Ariston.

Il mistero del nuovo marchio Sussex Royal

Quello che però è stato lampante agli occhi dei sudditi è stato un dettaglio che tanto piccolo non è. In ogni post pubblicato sul profilo Instagram dei Sussex si può vedere come il titolo sia ora diventato un marchio registrato. Un atto che porterà la coppia a combattere una dura battaglia legale, visto che al momento è mistero su chi abbia presentato la richiesta.

Pare infatti si tratti di una richiesta arrivata da un soggetto residente in Italia, per la produzione di una linea di gioielli e non solo.

Non resta ora che attendere l’esito dell’incontro che si terrà domani, dove saranno prese decisioni a seguito delle quali, si spera, possa tornare la quiete dopo la tempesta in casa Windosr.