Silvio Berlusconi in primo piano

Continuano ad emergere dettagli dalle testimonianze che vengono rilasciate in aula in ambito del processo Ruby Ter. Gli ultimi dettagli su quelle “cene eleganti” erano giunti non più di un mese fa, particolari a cui si aggiunge ora anche la deposizione di Francesco Chiesa Soprani, come riporta Ansa, agente dello spettacolo tra i testimoni che hanno parlato ai giudici.

Ruby Ter, in aula l’agente dello spettacolo

Ancora dettagli sulle “cene eleganti” avvenute in quel di Arcore. Una deposizione molto forte quella rilasciata in aula, nel corso del processo milanese Ruby Ter, dall’agente dello spettacolo Francesco Chiesa Soprani.

Secondo quanto riportato da Ansa, Chiesa Soprani – agente di alcune delle ragazze ospiti nella villa dell’ex premier – in aula avrebbe così rivelato alcune delle voci e delle confessioni che sarebbero giunte alle sue orecchie da parte di alcune delle ragazze che avrebbero preso parte alle “cene eleganti” in quel di Arcore.

La stanza buia di Arcore

Come riporta sempre Ansa, nel corso del Ruby Ter vengono a galla i retroscena di alcune cene che hanno per protagonista Silvio Berlusconi. Secondo quanto raccontato da Chiesa Soprani, Barbara Guerra ma anche altre ragazze nell’entourage berlusconiano ai tempi del noto “bunga bunga”, gli avrebbero confidato diversi particolari su alcune dinamiche interne.

Secondo quanto depositato, le ragazze avrebbero raccontato della presenza di una stanza “buia” in quel di Arcore, entro la quale “a turno ragazze ‘cavalcavano’ il presidente“. A ciò si aggiunge anche, sempre per voce dell’agente dello spettacolo, il dettaglio circa una presunta e lauta remunerazione che alcune ragazze avrebbero avuto in cambio di falsa testimonianza in ambito processuale.