alketa Vejsiu

Nel presentare le donne che lo accompagneranno sul palco per il prossimo Festival di Sanremo, Amadeus l’ha definita “l’Antonella Clerici albanese”, aggiungendo che è molto brava e molto bella. Ma a parte queste informazioni, cosa sa il pubblico italiano di Alketa Vejsiu?

Probabilmente non molto, anche se si tratta di una delle conduttrici più importanti della televisione albanese, con interessi che spaziano dalla musica alla moda, dal giornalismo al marketing.

Alketa Vejsiu: presentatrice e imprenditrice

Nata nel 1984 a Tirana, Alketa Vejsiu ha iniziato fin da piccola a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo.

Ancora ragazza partecipa a programmi radiofonici nelle emittenti private della capitale albanese e a 17 anni viene scelta come conduttrice dello show televisivo 12 Dreams of a Summer Night. Da quel momento in poi conduce molti altri format, tra cui le versioni albanesi di Ballando con le stelle, X Factor, Canzonissima, C’è posta per te, Chi ha incastrato Peter Pan? e Tale e Quale Show.

Laureata in gestione aziendale, conosce bene l’italiano e spesso nelle sue trasmissioni ha ospitato star della televisione nostrana, come Lorella Cuccarini e Paola Perego.

Nel 2011 è diventata anche imprenditrice, fondando una propria compagnia che si occupa di organizzare eventi e servizi fotografici. Nell’ambito dello stesso progetto è poi nata la rivista online Class, dedicata a moda, lifestyle e design.

L’importanza di Sanremo per l’Albania

Seguita da più di 850mila follower su Instagram, Alketa Vejsiu ha voluto manifestare tutta la sua soddisfazione per essere stata scelta da Amadeus: “Questa è sicuramente una notizia fantastica per l’Albania – ha scritto in un post – Il Festival di Sanremo è stato per tutti noi la colonna sonora di tante vite e generazioni.

Arrivare al Festival di Sanremo per me è stato il più grande sogno della mia vita professionale”. Nella conferenza stampa di presentazione del Festival, Amadeus ha rivelato il ragionamento che, con tutta probabilità, ha portato alla scelta della giovane presentatrice: “L’Albania è uno di quegli Stati che seguono l’Italia e il Festival con una passione che è almeno pari alla nostra, se non addirittura di più. Per loro il Festival è fondamentale. Quindi mi piace portare una testimonianza anche internazionale”.