enzo iacchetti

Enzo Iacchetti racconta la sua vita oltre le telecamere. In una lunga intervista, il conduttore ha svelato di non avere tantissimi amici all’interno del mondo dello spettacolo. Persino con il collega Ezio Greggio, con cui avrebbe un legame lavorativo.

Iacchetti: “Prediligo la vita al di fuori delle telecamere

Ho amici idraulici e meccanici, non ne ho nel mio ambiente”, racconta il celebre conduttore del programma pre-serale Striscia la notizia ai microfoni de I Lunatici su Rai Radio 2. Pare, infatti, che Iacchetti prediliga amicizie al di fuori del contesto televisivo. Mondi totalmente opposti allo stesso tempo combaciano perfettamente.

A dimostrarlo anche il suo rapporto con la popolarità. Esiste una famiglia televisiva, ma quella autentica, per lui, è là fuori. “Sono felice di essere arrivato al successo a 40 anni. Se ci arrivi a 20 rischi di perdere la testa”, commenta la sua scelta.

Iacchetti-Greggio, tra loro un tacito accordo di convivenza

E con Ezio Greggio? Lui e Iacchetti hanno condotto Striscia la notizia per tantissimi anni fianco al fianco, a partire dal 1994 al punto che molti telespettatori li considerano una coppia fissa dello spettacolo, come se l’uno non potesse esistere senza l’altro.

Eppure, continua Iacchetti, “Con Ezio siamo come i compagni di banco che si ritrovano con gli amici l’anno successivo a scuola, è come avere un tacito accordo di ottima convivenza.

In ogni caso, professionalmente sono cresciuti tanto stando insieme, ed hanno imparato dalle reciproche esperienze. Lontani dalle telecamere, secondo i racconti di Iacchetti, capita una cena insieme o uno scambio simpatico di messaggi. Si vogliono bene e si chiamano per gli auguri di compleanno. Tuttavia influisce molto, sul loro rapporto, la distanza fisica.

Mi ha insegnato tanto senza volerlo. Sono contento così, nell’ambiente non mi sono mai fatto prendere”, ribadisce.

Greggio e l’antipatia iniziale per Iacchetti

Non è sempre stata una relazione positiva tra loro. Inizialmente infatti Greggio non provava molta simpatia nei confronti di Iacchetti, come raccontato in un’altra intervista. Tuttavia i due hanno trovato presto un punto d’incontro, riuscendo a stabilire un legame lavorativo ben solido. Sono stati anche protagonisti, insieme, di Benedetti dal Signore, miniserie in 8 puntate con cui vinsero il Telegatto nel 2004.