Banchi di scuola materna

Ci risiamo. Numerose fonti riportano la notizia che 2 maestre di un asilo di Roma sono state messe ai domiciliari. I Carabinieri hanno scoperto che insultavano e maltrattavano i piccoli bambini a loro affidati. A far partire le indagini, i sospetti dei genitori.

Shock in un asilo di Formello

Le fonti riferiscono che sono stati i genitori ad avvisare i Carabinieri, preoccupati per l’evidente stress vissuto dai propri figli. Inoltre, alcuni di loro avrebbero replicato a casa strani comportamenti violenti vissuti in classe. Tanto è bastato per lanciare l’allarme e invitare i Carabinieri della compagnia Cassia a indagare su 2 maestre d’asilo a Formello, zona nord di Roma.
Tramite l’ausilio di telecamere nascoste, hanno potuto documentare in pochi giorni una condotta estremamente violenta e denigrante tenuta da 2 maestre. Da qui la decisione di metterle agli arresti domiciliari.

Schiaffi, urla e insulti ai bambini

Purtroppo, notizie di questo genere non sono nuove alle cronache. Basti pensare che solo 10 giorni fa è emerso un caso simile in un asilo di Matera, dove una maestra 64enne imponeva “ordine e disciplina“. Altro caso simile quello scoperto dai Carabinieri nello scorso mese di dicembre a Udine, dove altre 2 educatrici sono state sospese per maltrattamenti.
Anche nella vicenda di Formello si sarebbe ricorso alla violenza. Le fonti riportano che le 2 maestre erano solite maltrattare i bambini, sia psicologicamente che fisicamente. Nel video diffuso, si vede una di loro spingere a terra un bambino piccolo. Riportati inoltre schiaffi, urla e insulti che i bambini poi ripetevano a casa.

Visionate le immagini, il gip Aldo Morgni ha disposto la misura cautelare dei domiciliari per le 2 maestre di Formello, accusate di maltrattamenti ai danni di numerosi alunni. La speranza è che non gli sia più concesso di esercitare la professione e vengano allontanate dai bambini, già pesantemente traumatizzati dalla condotta violenta.