Don Matteo

Negli ultimi giorni è stata rilanciata un’indiscrezione su una delle serie più amate dal pubblico italiano. Don Matteo potrebbe essere infatti pronta per un cambio epocale per il suo protagonista. In arrivo per lui ci sarebbe la proposta di andare in Vaticano e indossare l’abito rosso da Cardinale.

Don Matteo, fenomeno senza fine

Gli ascolti tv di Don Matteo sono pazzeschi: arrivata alla dodicesima stagione, la serie ideata da Enrico Oldoini è ancora in grado di appassionare oltre 7 milioni di italiani a serata. Numeri che certificano uno share dell’oltre 30%, un dato per molti irraggiungibile. Prima di lui solo l’evento Sanremo e il gigante Montalbano.


Il segreto, come spiegato da Mario Girotti (meglio noto come Terence Hill) sta nella perfetta riproposizione del personaggio, che “potrebbe andare avanti all’infinito“. Per farlo, però, c’è bisogno di novità che tengano ancorato lo spettatore. Per questo, all’orizzonte sembra esserci una novità molto grossa.

Da Don Matteo a Cardinal Mirelli?

L’indiscrezione è stata condivisa qualche giorno fa dal sito davidemaggio.it, molto vicino ai temi dello spettacolo televisivo. Secondo il sito, l’esperienza di Don Matteo non solo non finirà con la dodicesima stagione, ma l’anno prossimo potrebbe esserci in serbo una grossa novità.


Sembra infatti che, per movimentare un po’ le acque, si stia pensando di proporre a Don Matteo di diventare Cardinale. A farlo sarebbe direttamente il Papa, che lo vorrebbe con sé in Vaticano.
I fan della serie però possono stare tranquilli: probabilmente la scelta servirà da motore narrativo della vicenda. È possibile un Don Matteo non ambientato nella sua amata Spoleto? L’indiscrezione vuole che gli amici del prelato proveranno a metterlo in cattiva luce, per evitare di perderlo.

Sembra essere uno scossone ben deciso, con la quale la produzione Lux Vide e Rai Fiction puntano a certificare un successo totale.

Dalla tanta temuta morte dopo lo sparo, al possibile abito rosso: le avventure di Don Matteo sono più vitali che mai.