Un'immagine di Rita Pavone

Anche per lei, come per Junior Cally, a ridosso della sua partecipazione alla 70esima edizione del Festival di Sanremo, non sono mancate le polemiche. Parliamo di “pel di carote”, la grande cantante italiana di fama internazionale Rita Pavone. Un ritorno a Sanremo, il suo, dopo una latitanza di 48 anni. Il testo di Niente (resilienza74), in gara a Sanremo 2020.

Rita Pavone a Sanremo 2020 con Niente (resilienza74)

Soddisfatta del suo brano, Rita Pavone torna felicemente a Sanremo mettendosi in discussione dopo ben 48 anni di assenza dalla competizione sanremese. Un ciclo che riprende vita con una canzone che, come suggerisce il titolo, racconta la resilienza, la sua tempra: “Quando sarò sul palco mi aspetta una botta di adrenalina.

Non è vero che più avanti si va e più è facile, perché tutti si aspettano qualcosa. Io ho sempre fatto qualcosa, speriamo di farlo anche stavolta“, racconta la Pavone a Raiplay. Il testo di Niente (resilienza74), svelato da TvSorrisieCanzoni, in gara a Sanremo 2020.

Il testo di Niente (resilienza74):

Niente, qui non succede proprio niente
E intanto il tempo passa e se ne va
Meglio cadere sopra un’isola o un reality che qualche stronzo voterà
Niente, adesso non ricordo niente.

Fammi sentire che sapore ha
E la mia testa sul cuscino certe notti vuoi sapere quanto male fa
Male fa, male fa (and I like it, I like it)
Male fa, male fa (yes I like it, I like it)
Non hai mai saputo spezzarmi, travolgermi
Resto qui nel fitto di un bosco
E il tuo vento non mi piegherà
Qui non succede proprio niente
Pensavo
Che ad ogni seme piantato corrispondesse un frutto
Dopo ogni fiato spezzato ricominciasse tutto
Che la parola di un uomo valesse oro e invece
Trova un amico ma non toccargli il tesoro.

Niente, non ci ho capito proprio niente
Ma anche l’orgoglio si rimargina
Picchia più forte, non lo vedi che sto in piedi
Non ti accorgi che non servirà
Non hai mai saputo spezzarmi, travolgermi
Resto qui nel fitto di un bosco
E il tuo vento non mi piegherà
I love you, I love you, I love you, I love you, I love you
I love you.


Non hai mai saputo spezzarmi, travolgermi
Resto qui nel fitto di un bosco
E il tuo vento non mi piegherà.

Mai più
Il vento non mi piegherà mai più
Il vento non mi piegherà
Qui non succede proprio niente.