In Cina diminuiscono i casi di coronavirus. A WUhan solo 4, il dato più basso dall'inizio della pandemia (Immagine di repertorio)

Sta per finire la piccola odissea vissuta da Niccolò, lo studente di 17 anni che era rimasto a Wuhan a causa di un po’ di febbre che non gli aveva consentito di rientrare in Italia insieme ai suoi connazionali. Il ragazzo, che aveva la febbre al momento di prendere il volo, è risultato negativo ai test e solo adesso potrà rientrare in Italia.

Ok dalla Cina

Di Maio aveva annunciato nei giorni scorsi che presto Niccolò sarebbe rientrato grazie all’invio di volo militare a Wuhan apposta per andarlo a prendere. Finalmente è arrivata in queste ore l’autorizzazione a procedere da parte delle autorità cinesi.

La notizia, riportata da Adnkronos, sarebbe stata diffusa direttamente dalla Farnesina.

Le condizioni dell’italiano con il coronavirus

Intanto sono buone le notizie che arrivano dallo Spallanzani sulle condizioni dell’italiano ricoverato. Il paziente continua a migliorare, è “assolutamente asintomatico e senza febbre. Prosegue la terapia antivirale“, spiegano nel bollettino.

Approfondisci

Tutto sul Coronavirus

Coronavirus, il periodo di incubazione potrebbe arrivare fino a 24 giorni

Coronavirus, chi sono le 3 dottoresse italiane che hanno isolato il virus