Iva Zanicchi

Se il caso Bugo-Morgan ha cannibalizzato le cronache intorno al Festival di Sanremo 2020, con retroscena collaterali che gridano allo scandalo, Iva Zanicchi non sembra avere alcun dubbio sulla questione: Era tutto preparato a tavolino“. Ma non è il solo punto di vista tagliente sulla kermesse targata Amadeus: la cantante sferra il colpo anche sull’architettura dell’evento e su Elettra Lamborghini.

Caso Bugo-Morgan: parla Iva Zanicchi

Il caso Bugo-Morgan è uno strascico di fuochi incrociati duro ad estinguersi, nell’era post-Sanremo 2020, destinato a divorare ancora intere pagine di gossip e sipari televisivi.

Durante un intervento a CR4 – La Repubblica delle donne, Iva Zanicchi ha detto apertamente cosa pensa della questione costata la squalifica al duo di artisti (certamente i più chiacchierati del Festival 2020, insieme ad Achille Lauro).

La cantante non ha dubbi sulla vicenda (in merito alla quale è intervenuto anche Valerio Soave, manager di Bugo): “Allora, ragazzi, non siamo ingenui: era tutto preparato, tutto a tavolino, e si dovranno insultare davvero (Bugo e Morgan, ndr) e anche picchiare perché non potranno dire la verità“.

Il suo sospetto sull’orchestra

Secondo la Zanicchi, tra gli elementi di sospetto a supporto di una presunta sceneggiata volta a gonfiare l’attenzione sul duo ci sarebbe l’anomala chiusura dell’accompagnamento musicale proprio in quell’esibizione costatagli la squalifica.

Io sono una cantante – ha sottolineato come a rimarcare la sua esperienza –, come fa l’orchestra, finito di cantare Morgan… Tac?! L’orchestra tace. Ma non è possibile, non è umanamente possibile. Sarò maligna, ma secondo me era tutto preparato“.

A detta dell’artista, dunque, ci sarebbe ben più di un motivo per ritenere inverosimile lo scenario di un imprevisto dell’ultimo minuto: “Tutto è nato quando hanno cantato in modo indecente Sergio Endrigo, neanche nei peggiori karaoke.

Non avevano tempo tutta la notte di litigare? No, prima di entrare in scena hanno litigato. Non aspetti quel momento, era tutto preparato. Comunque questo Morgan è un genio, grande colpo, tanto è vero che si parla solo di lui“.

Il parere su Elettra Lamborghini

Duro l’affondo sull’impianto della messa in onda: “La trasmissione? Dalle 21 durava fino alle 3, un sequestro di persona“. Ma la parte più affilata dell’analisi di Iva Zanicchi sul Festival di Sanremo appena archiviato è focalizzata su un’altra questione: la presenza di Elettra Lamborghini.

Questa Elettra Lamborghini, con due t**te e un c**o spaziale, non l’avrei fatta gareggiare ma l’avrei messa come ospite d’onore, insieme a Sabrina Salerno. Non voglio esser cattiva, si fa per scherzare. Perché rubare lo spazio a cantanti che dovevano andare? Hanno detto no ad Arisa, Bianca Atzei, hanno lasciato a casa i The Kolors, li hanno lasciati a casa per prenderla...”